Bonfiglio: Bene Caregaro e Confalonieri, fuori subito Gaio

di - 17 Maggio 2010

Martina Caregaro
(Martina Caregaro – Foto Panunzio)

Milano, 17 maggio 2010 – Una giornata splendida di sole, accarezzata da una leggera brezza, ha accolto i protagonisti della 51esima edizione del Trofeo Bonfiglio, quello che per importanza e prestigio è considerato il quinto Slam dell’anno per il calendario junior. Sono stati ben 43 i match di singolare portati a termine quest’oggi.

E’ stato il torinese Alessandro Colella a conquistare il primo successo azzurro di questa edizione degli Internazionali d’Italia Juniores. Vittima del solido mancino, seguito sugli spalti da Renzo Furlan e Giancarlo Palumbo, è stato il tunisino Ahmed Triki, numero 71 del ranking Itf. Il nordafricano è stato bravo a reggere il ritmo del piemontese per quasi due set.Dopo aver perso il primo parziale al tiebreak, Colella ha sprecato 3 setpoint consecutivi sul 6-5, commettendo due doppi falli di fila e subendo un warning per l’eccesso di nervosismo palesato, probabilmente memore dell’infelice semifinale persa pochi giorni fa al “Santa Croce” quando era in vantaggio 6-0 5-2 e non aveva concretizzato 2 matchpoint. Il 7-0 inflitto al tunisino nel tiebreak del secondo set, indirizza definitivamente il match in favore dell’azzurro che al prossimo turno se la vedrà con la testa di serie numero 7, Yasutaka Uchiyama.

A seguire, sul campo 9, nessuno dei tanti spettatori presenti sugli spalti si sarebbe aspettato il tracollo di Federico Gaio, dopo un primo set vinto agevolmente con il punteggio di 6-2. Il giapponese Taro Daniel, numero 51 del ranking Itf, è stato bravo a mettere a nudo i limiti negli spostamenti ed in difesa del faentino che ha ceduto di schianto (6-1 6-3) nei restanti due parziali. Svanisce così il sogno di ripetere la splendida prestazione dello scorso anno che vide il nostro alfiere spingersi sino alla finale, prima di arrendersi al regolarista argentino, Facundo Arguello.

Chi non ha tradito le aspettative in lei riposte, è stata la valdostana Martina Caregaro che ha bagnato con un successo il suo ritorno nel circuito Under18, lei che ormai da un paio d’anni è impegnata a tempo pieno nel circuito professionistico: sconfitta con il punteggio di 6-4 6-2 l’ucraina Sophia Kovalets, testa di serie numero 11, protagonista, recentemente, di due ottime affermazioni nei tornei francesi di Beaulieu sur Mer e Cap d’Ail, ma dolorante quest’oggi alla coscia sinistra.

I tifosi azzurri possono esultare anche per il successo di Valentine Confalonieri, numero 549 della classifica Wta, a sua volta al rientro nel circuito junior dopo un paio d’anni di attività nel circuito. La ligure è stata brava a non darsi mai per vinta, nonostante un avvio disastroso che l’ha vista subire il gioco della sua avversaria, Caitlyn Williams, recuperando uno svantaggio di 6-2 4-1 ed annullando ben 3 match point al termine del secondo set, caratterizzato da una serie di schermaglie verbali tra le due contendenti. Il successo per 7-5 nel secondo parziale, galvanizzava la Confalonieri che chiudeva il match con un netto 6-2.

Il tabellone femminile registra l’uscita di scena della russa Yulia Putinseva, numero 11 del ranking Itf, vittoriosa a Prato e finalista a Beaulieu Sur Mer. Non tradisce le aspettative di quanti la considerano una delle sicure protagoniste di questo 51° Trofeo Bonfiglio, Beatrice Capra, numero 434 Wta, che quest’anno ha ricevuto una wild card per le qualificazioni del prestigioso Sony Ericsson Open di Key Biscayne. Vittima dell’italo-americana di origini brianzole, è stata la nostra Carolina Pillot, sconfitta con il punteggio di 6-1 6-3.

Nel tardo pomeriggio è giunto il secondo successo azzurro tra gli uomini, targato Matteo Civarolo, bravo a regolare 6-4 al terzo set il polacco Bartosz Sawicki, al termine di una maratona caratterizzata da continui break e contro break.

Escono a testa alta Andrea Basso (battuto 6-4 6-3 dal tedesco Nekic), Edoardo Eremin (7-6 7-5 dal russo Biryukov) e Amerigo Contini che ha destato un’ottima impressione contro Jiry Vesely, testa di serie numero 5 e vincitore col punteggio di 6-3 6-4. E’ uscito tra le lacrime il Campione Italiano Under 14, Filippo Baldi, bravo comunque a tener testa al numero 12, lo statunitense Nick Chappell: 7-5 6-4 lo score in favore dell finalista all’Easter Bowl 2010, più specialista delle superfici rapide.

Niente da fare per la palermitana Silvia Albano sconfitta con un doppio 6-1 dall’argentina Agustina Sol Eskenazi, numero 41 del ranking Itf e per la beniamina di casa, Federica Arcidiacono che ha retto solo un set contro la bielorussa Aliaksandra Sasnovich, vincitrice con il punteggio di 7-6 6-0.
Ricordiamo che una sintesi degli incontri sarà trasmessa ogni giorno su SuperTennis, (canale 224 di Sky), alle ore 22.30. Uno speciale di un’ora racconterà la giornata di gare e farà conoscere ai telespettatori i protagonisti dell’evento.

Da venerdì, una grande esclusiva del canale televisivo della Fit che seguirà “in diretta” tutti gli incontri sul campo centrale dai quarti di finale fino alle finali di domenica.

E’ possibile scaricare i tabelloni in formato pdf e gli orari di gioco all’indirizzo: http://www.tcmbonacossa.it/bonfiglio.asp

© riproduzione riservata

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *