ITF: Ottima finale per la Camerin

di - 20 Novembre 2013

di Giacomo Bertolini

CEPELOVA ARGINA CAMERIN, TRIS JOROVIC

Dubai (75.000$ E.A.U.): Finale di stagione col botto per la top 100 Jana Cepelova, regina del ricco torneo di Dubai (cemento), il più importante della settimana. Cammino agevole complicatosi solo nel match di semi con la Konjuh per la 20enne di Kosice, bravissima a confermarsi la migliore da prima favorita del seeding. Per la slovacca giunta al quinto centro Itf della carriera, facile successo in finale sulla nostra Maria Elena Camerin (wc), ko 61 62 al termine di un torneo che l’ha riportata in corner tra le prime 200 al mondo.

Sharm El Sheikh (10.000$ Egitto): E per una giovane che si impone a Dubai una giovanissima sbanca ancora il 10k su cemento di Sharm. Trattasi della tennista del momento Ivana Jorovic, promessa cristallina classe 1997 nuovamente in trionfo nel torneo egiziano sebbene fuori dalle prime teste di serie. Torneo impeccabile per la serba che, salvo una piccola sbavatura ai quarti, non ha mai tremato, andandosi così a prendere meritatamente il terzo titolo dell’anno, conquistato in finale contro la favorita spagnola Arabela Fernandez-Rabener(1) per 62 64. Quarto sussulto complessivo per l’attuale numero 854 Wta, tra le azzurre inciampano all’esordio Pinto e Bruzzone.

Zawada (25.000$ Polonia): In Polonia adesso per il 25.000 dollari su carpet di Zawada che ha visto trionfare la Repubblica Ceca di Katerina Siniakova, astro nascente classe ’96 autrice di un 2013 stellare. Quarto colpo dell’anno per la giovane ceca che, ormai prossima all’entrata nelle 200 si regala il terzo 25k stagionale sgambettando in una finale a senso unico la tedesca Nina Zander 61 63. Tra le italiane presenti a Zawada passa un turno solo la Dentoni, male Barbieri, Ciraolo e Gatto-Monticone.

Minsk (25.000$ Bielorussia): Decisamente più sorprendente invece l’esito della “Pavlov Cup” di Minsk che, contro pronostico, ha visto brillare la russa Margarita Gasparyan, regina sul duro del torneo bielorusso senza aver perso neppure un set. Dominio totale per l’outsider di Mosca classe 1994, concentrata e cinica anche nel match chiave della finale, vinto con un duplice 64 contro l’ucraina Anastasiya Vasylyeva(4). Quinta coppa Itf per la numero 322 al mondo, italiane assenti in Bielorussia.

Altri tornei della settimana: Classe ’97 Super Potenza, boom anche per Ostapenko e Badosa!

Helsinki (10.000$ Finlandia): Classe 1997 sugli scudi anche in Finlandia con lo strepitoso acuto del talento lettone Jelena Ostapenko (nella foto a sinistra), 16enne di Riga al secondo colpo stagionale dopo Helsingborg. Cammino convincente e finale vinta al fotofinish per la numero 3 del seeding, tenace nel piegare le resistenze della svedese Susanne Celik(2), ko 75 46 75. Per la Ostapenko, numero 774 Wta e vincitrice sul cemento di Helsinki anche del torneo di doppio, terzo centro della carriera. Azzurre assenti.

Sant Jordi (10.000$ Spagna): Ed è la Spagna del 10k su cemento di Sant Jordi ma soprattutto di Paula Badosa a chiudere in grande stile la rassegna dei più importanti tornei della settimana 11-18 novembre. Vola infatti davanti al suo pubblico l’ennesimo jolly classe ’97 della settimana, la 16enne iberica Paoloa Badosa, vincitrice da sesta favorita del tabellone del suo primo titolo della carriera. Marcia impressionante per la giovanissima speranza locale che, senza aver concesso neppure un set, prenota subito un posto tra le prime 600 al mondo grazie al successo in finale per 75 60 sulla connazionale Lucia Cervera-Vazquez(4). In casa Italia si arrende al secondo ostacolo Alice Savoretti, unica italiana al via in Spagna.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: JANA CEPELOVA (SVK)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *