Challenger Sopot 2019, Giannessi e Pellegrino sconfitti in rimonta

di - 30 Luglio 2019

Si conclude nel peggiore dei modi una giornata già molto negativa per il tennis azzurro nel Challenger di Sopot. Infatti, dopo le sconfitte di Enrico Dalla Valle, Fabrizio Ornago, Riccardo Bonadio e Lorenzo Giustino, sono stati eliminati al secondo turno anche Alessandro Giannessi e Andrea Pellegrino, entrambi costretti a subire una rimonta.

Il classe ’90 spezzino, testa di serie numero 8 del torneo, è stato sconfitto col punteggio di 4-6 6-3 6-4, dall’attuale numero 561 del mondo Aleksandre Metreveli; una battuta d’arresto alquanto sorprendente in quanto per almeno un set e mezzo, il top 150 ligure sembrava in totale controllo delle operazioni.

Il nativo di Bisceglie è stato invece sconfitto dal francese Tristane Lamasine, quattordicesima testa di serie del torneo, col punteggio di 5-7 6-4 6-4. Un vero peccato per il ventiduenne pugliese, che, dopo un primo set giocato ad altissimi livelli, non è riuscito a gestire il notevole peso di palla del tennista transalpino nei due parziali successivi.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *