Claudia Giovine: “In questi mesi ho sofferto di sciatalgia”

di - 1 Agosto 2008

Claudia Giovine è sempre stata considerata uno dei maggiori talenti del movimento tennistico italiano. Purtroppo in questo 2008, a causa anche di alcuni malanni fisici, non è riuscita ad esprimersi al meglio. Dopo tante sconfitte contro avversarie che sembravano alla sua portata, Claudia ha conquistato il titolo nel 10.000$ di Jesi, disputatosi sul cemento. La Giovine ha superato nell’ordine Orsi, Kurhajcova, Melzani, Gasparri e Celani in finale. In particolare l’ultimo match, contro una giocatrice esperta come l’ascolana, è da ritenere pregno di significato. Abbiamo raggiunto Claudia per conoscere il suo stato di forma e i suoi obiettivi: “A Jesi si è giocato sul duro e io adoro giocare sul cemento. In questi ultimi mesi ho sofferto di sciatalgia, ma con tutte le manipolazioni che sto facendo le cose vanno molto meglio e a Jesi si è visto.” Le sconfitte subite nell’ultimo periodo però non sono da ricollegare solo ai problemi fisici, come ci spiega Claudia: “E’ soprattutto un discorso mentale. Il fatto che l’infortunio non passava, mi deprimeva psicologicamente ed in campo non riuscivo a fare molto, anche perché ero deficitaria negli spostamenti.” Il peggio però è passato: “Si, e ora sono convinta delle mie potenzialità; devo lavorare ancora tantissimo, ma la strada è quella giusta. In particolare devo migliorare il servizio e il gioco al volo. Il fattore mentale poi è quello mi farà fare il salto di qualità.

Aspettiamo Claudia Giovine ai prossimi appuntamenti, sperando in una lieta conferma..

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *