Cordenons: Domani in campo Volandri e Starace

di - 28 Luglio 2008

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Cordenons

Domani si chiude il primo turno del Atp challenger di Cordenons (PN). In serata scenderanno in campo Filippo Volandri e Potito Starace.

Debutteranno domani Filippo Volandri e Potito Starace. I due giocatori più popolari ed attesi del “Zucchetti Kos Tennis Cup 2008 – Internazionali del Friuli Venezia Giulia” (85.000 euro + ospitalità, terra) saranno protagonisti sul “centrale” dell’Eurosporting di Cordenons (PN) dei match pre serale e serale. Volandri, che giocherà per primo (non prima delle 18), ha appena trionfato al Cepu Open di San Marino. Affronterà nel primo turno un avversario malleabile, almeno sulla carta, come il ceko Lukas Rosol, un ventitreenne attualmente occupa la poltrona numero 170 del ranking Atp.

Anche Potito Storace, che Volandri aveva superato domenica proprio nella finale di San Marino sarà regolarmente a Cordenons e nel match serale (non prima delle 20) affronterà l’olandese Jesse Huta Galung (numero 152 del ranking). Il popolare “Poto” ha rischiato di dover dare forfait a causa di un affaticamento muscolare, conseguenza del tour de force delle ultime quattro settimane, durante le quali ha raggiunto i quarti a Bastaad (eliminando Carlos Moya e Marat Safin), le semifinali a Kitzbuhel e la finale a San Marino. Un test effettuato nelle ultime ore ha fugato ogni dubbio. “Poto” ci sarà, pur non in perfette condizioni fisiche, anche per tenere fede alla promessa fatta al presidente dell’Eurosporting, Edi Raffin. Ad aprire la giornata del “centrale” saranno alle 14 lo spagnolo Daniel Gimeno Traver (che vinse nel 2004 la prima edizione del challenger di Cordenons, quando era un 25.000 dollari) e la giovane wild card italiana Gianluca Naso. A seguire il vincitore del 2007, l’argentino Maximo Gonzalez sfiderà il connazionale Diego Hartfield. Da vedere anche l’uruguayano Pablo Cuevas (vincitore a giugno del torneo di doppio al Roland Garros), che affronterà (attorno alle 16, campo 12) l’olandese Matwe Middelkoop. Un’occhiata la merita sul campo contiguo e alla stessa ora anche il match tra la testa di serie numero 3 del seeding, il ceko Ivo Minar, numero 79 del mondo, e il qualificato italiano Stefano Ianni. In tutto tra singolare e doppio i match saranno 12.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *