Davis 2015, subito Repubblica Ceca-Australia

di - 18 Settembre 2014

Coppa Davis

di Salvatore Petrillo

Si è svolto a Dubai il sorteggio per la 103esima edizione della Coppa Davis, un sorteggio che ha riservato un tabellone molto interessante, anche nel I gruppo della zona Europa/Africa, vista la presenza di nazionali dal grande blasone.

Ma andiamo con ordine e analizziamo, in ordine di tabellone, i match del primo turno del World Group, in programma nel weekend tra il 6 e l’8 marzo 2015.

(“s” indica la testa di serie, “c” la squadra che giocherà in casa)

 

FRANCIA (s) – GERMANIA (c)

Precedenti: 8-2 (5-2 su terra, 3-0 su cemento)

Trasferta in terra teutonica per la Francia finalista 2014. Sorteggio tutto sommato benevolo per la formazione transalpina, che affronterà in trasferta una Germania che può contare su un buon livello medio, vista la presenza di ben 7 giocatori nella Top-100, ma con Haas e Florian Mayer continuamente afflitti da problemi fisici, oltre alla cronica discontinuità di Dustin Brown, la sfida al Dream Team francese sembra quantomai proibitiva, anche con l’apporto del pubblico.

 

USA (s) – GRAN BRETAGNA (c)

Precedenti: 11-8 (1-3 su terra, 2-0 su cemento, 8-5 su erba)

Come nel 2014, troviamo questa sfida d’altri tempi al primo turno: in Gran Bretagna gli USA cercheranno la rivincita della scottante sconfitta nell’ultima Davis, dove un sorprendente Ward riuscì nell’impresa di battere Querrey e diede, insieme ai “soliti” due punti di Murray, la vittoria ai britannici. La presenza di Murray sarà ovviamente l’ago della bilancia in questa sfida: l’ormai famoso referendum potrebbe rendere la Gran Bretagna orfana dello scozzese, e allora per Isner e soci il compito sarebbe poco più di una formalità. La presenza di Murray renderebbe la sfida molto più equilibrata, con gli americani forse ancora leggermente favoriti.

 

REP. CECA (s) (c) – AUSTRALIA

Precedenti: 1-6 (1-2 su terra, 0-4 su erba)

Sorteggio sicuramente malevolo quello capitato ai numero 1 del ranking della Repubblica Ceca. Gli ormai ex campioni affronteranno, seppur in casa, l’ostica Australia, sbarazzatasi nello spareggio dell’Uzbekistan e composta dagli emergenti Kyrgios, Kokkinakis e il talentuoso Tomic, con la “chioccia” Hewitt, sicuramente in grado di tirare un brutto tiro ai cechi. Stepanek sembra ormai in parabola discendente, probabilmente sarà Vesely a prendere il suo posto nelle gerarchie il prossimo anno, ma in uno scontro che si preannuncia quantomai equilibrato potremmo avere la prima, grande sorpresa del 2015.

 

ARGENTINA (s) (c) – BRASILE

Precedenti: 5-2 (5-2 su terra)

Sfida dal sapore calcistica quella in programma in Sudamerica. La coriacea Argentina di Monaco, Berlocq e Leonardo Mayer (Del Potro tra infortuni e diatribe varie difficilmente sarà della partita) ospita un Brasile galvanizzato dalla prestigiosa vittoria sulla Spagna. Molto probabilmente sarà la terra rossa ad ospitare questo match, ed un giocatore come Bellucci se in giornata può davvero far male sul mattone tritato (chiedere a Bautista per informazioni). Dutra Silva, di contro, non sembra all’altezza della situazione, ma il doppio formato da Melo e Soares è una garanzia per una sfida che si preannuncia apertissima.

 

SERBIA (s) (c) – CROAZIA

Precedenti: 1-0 (1-0 su cemento)

E’ forse riduttivo definire “caldo” il derby tra Serbia e Croazia. In un ambiente che si preannuncia caldissimo i serbi (chissà se con Djokovic) affrontano una Croazia in forte ascesa. L’improvviso balzo di Cilic e i continui progressi di Coric, oltre ad un doppio ben amalgamato, possono far male alla Serbia di Nole, che oltre a Lajovic, peraltro in salita, non sembra disporre di una squadra di livello. La presenza del numero 1 del mondo è ovviamente fondamentale per la Serbia, che altrimenti parte probabilmente sfavorita in un match comunque non scontato in nessun senso.

 

CANADA (s) (c) – GIAPPONE

Precedenti: 0-6 (0-1 su cemento, 0-5 su erba)

Remake del primo turno del 2014, nel quale gli asiatici batterono un Canada presentatosi a Tokyo senza Raonic e Pospisil. A marzo molto probabilmente le due punte di diamante ci saranno, e su quello che presumiamo sarà un velocissimo campo indoor il solo Nishikori difficilmente potrà contrastare la potenza di Milos e Vasek, dato dietro il finalista degli ultimi US Open Soeda e Sugita non sono certamente al livello dei più quotati avversari.

 

SVIZZERA (s) – BELGIO (c)

Precedenti: 4-3 (2-1 su terra, 1-0 su cemento, 1-2 unkown)

Chiude il tabellone la testa di serie numero 2 e finalista 2014, la Svizzera che sarà ospite a marzo del Belgio. Sfida che potrebbe sembrare senza storia, ma la presenza di Wawrinka e soprattutto Federer nella Davis del 2015 è tutt’altro che scontata, a maggior ragione se gli elvetici dovessero vincere la finale di novembre. Il Belgio ha in Goffin un giocatore di sicuro talento, ma dietro di lui c’è ben poco. Tuttavia nel caso i due big non dovessero esserci, Chiudinelli e Lammer non potrebbero essere sicuramente considerati favoriti nella trasferta belga.

 

Rapido sguardo anche al Gruppo 1 della Zona Euro-Africana: Spagna, Olanda e Ucraina hanno un bye al primo turno, con le prime due sorteggiate nella parte alta del tabellone, con Russia e Austria probabili avversarie di secondo turno. L’Israele di Sela, invece, seppur tds, affronterà la non facile trasferta in Romania al primo turno.

Nota di colore con la presenza, per la prima volta, delle Barbados nel Gruppo 1 della Zona Americana, nel quale ospiterà la Repubblica Dominicana.

 

IL SORTEGGIO COMPLETO

2015 Draws

World Group

First round (6-8 March)

Germany [c] v France [s]

Great Britain [c] v USA [s]

Czech Republic [s] [c] v Australia

Kazakhstan [c] [*] v Italy [s]

Argentina [s] [c] v Brazil

Serbia [s] [c] v Croatia

Canada [s] [c] v Japan

Belgium [c] v Switzerland [s]
Americas Zone Group I

First round (6-8 March)

Colombia [s] v Bye

Uruguay v Bye

Barbados [c] v Dominican Republic

Ecuador [s] v Bye
Asia/Oceania Zone Group I

First round (6-8 March)

Uzbekistan [s] v Bye

Thailand [c] v Korea, Rep.

China, P. R. v Chinese Taipei or New Zealand

India [s] v Bye
Europe/Africa Zone Group I

First round (6-8 March)

Spain [s] v Bye

Russia [c] v Denmark

Netherlands [s] v Bye

Austria v Latvia or Sweden

Slovakia [c] [*] v Slovenia

Romania [c] v Israel [s]

Poland [c] v Lithuania

Ukraine [s] v Bye
Americas Zone Group II

First round (6-8 March)

Venezuela [s] [c] [*] v Costa Rica

Puerto Rico [c] v El Salvador [s]

Mexico [s] [c] [*] v Bolivia

Chile [s] [c] v Peru
Asia/Oceania Zone Group II

First round (6-8 March)

Chinese Taipei or New Zealand [s] v Lebanon

Philippines [s] [c] v Sri Lanka

Indonesia [s] [c] v Iran

Pakistan [s] [c] v Kuwait

 

Key
[s] = Seeded nation

[c] = Choice of ground

[*] = Choice of ground decided by lot

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *