ITF: Bene Cecchinato e Trusendi

di - 19 Febbraio 2013


(Marco Cecchinato)

di Giacomo Bertolini

ANCORA DZUMHUR, MA CECCHINATO C’E’!

Zagabria (15.000$ Croazia): Passa in doppia cifra l’insaziabile dominatore del circuito future Damir Dzumhur, vincitore del suo primo titolo 2013 sul cemento del 15k di Zagreb, Croazia.
Nuovo scontato successo per il bosniaco, classe ’92 e prima testa di serie, dominatore della manifestazione cadetta sin dal primo turno e particolarmente freddo in finale nel respingere l’offensiva del nostro Marco Cecchinato, arrivato da outsider sino alle battute finali.
Torneo di grande spessore per l’azzurro classe ’92 che, dopo una serie di ottimi incontri vinti contro pronostico, si vede costretto a gettare la spugna in finale, confermando in ogni caso gli incoraggianti progressi già evidenziati nel Challenger di Bergamo.
Per Dzumhur, attualmente numero 257 e vincitore del suo decimo titolo in carriera, vittoria in finale per 62 75.
Gli altri azzurri: ko al secondo turno Bellotti(6) e il qualificato Trevisan.

Melbourne (15.000$ Australia): E dalla Croazia all’Australia dove sul duro di Melbourne a sorpresa brilla il veterano francese Stephane Robert(3), vincitore sul più quotato padrone di casa James Duckworth.
Nulla da fare dunque per il tennista australiano che,nonostante un torneo decisamente positivo, non è riuscito a contenere lo slancio vincente del 32enne di Montargis, vincitore nell’atto conclusivo per 76 63.
Al francese, numero 209 Atp e già finalista quest’anno a Burnie, va così il 14esimo colpo in carriera.
I dati degli azzurri: convince Andrea Arnaboldi , arrivato sino ai quarti dopo aver sgambettato Saville e Singh. Forfait di Vanni.

Tehuacan (10.000$ Messico): Prosegue con il torneo messicano di Tehuacan l’analisi dei tornei chiave della settimana 11-17 febbraio, caratterizzata, per quanto riguarda questo appuntamento, da una bella, e insperata, vittoria casalinga.
Si prende infatti una grande soddisfazione davanti al suo pubblico il 25enne di Guadalajara Miguel-Angel Reyes-Varela, rivelazione del torneo numero 662 Atp, vincitore del suo primo titolo in assoluto.
Cavalcata perfetta per il tennista messicano che, ispirato sin dai primi turni, non lascia scampo a nessuno dei suoi avversari, per poi completare l’opera in finale contro il favorito francese Gianni Mina, frenato al terzo 64 16 62.
Italiani assenti sul cemento di Tehuacan.

Altri tornei della settimana: Il tris a Mallorca premia Pablo Carreno Busta

Mallorca (10.000$ Spagna): Quarta finale dell’anno e terzo titolo centrato per il ritrovato talento spagnolo Pablo Carreno Busta, volto indiscusso di queste prime battute di 2013.
Altro, deciso colpaccio per il 21enne asturiano che, dopo aver fatto fuori tutte le principali teste di serie, non sbaglia neanche in finale contro l’ostico giapponese Taro Daniel(2), superato 63 57 61.
Poco da dire sulla nuova impresa del giovani iberico che, dopo un 2012 difficilissimo, si candida a tornare in breve tempo a tallonare il suo personale best ranking, fissato nel 2011 alla piazza 133 (attualmente è solo 534).
Bene Carreno (ottavo titolo per lui) ma bene anche l’italiano Walter Trusendi (nella foto a sinistra) che, sulla terra di Mallorca, arriva brillantemente sino alle semifinali, prima di cedere a Daniel. Male Vagnozzi out agli ottavi, primo turno amaro per Fortuna, Crepaldi e Di Mauro.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: PABLO CARRENO BUSTA (SPA)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *