Itf Biella (100.000$): I risultati del primo turno di qualificazione

di - 12 Luglio 2008

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Biella

I TEMPORALI SI SCATENANO BLOCCANDO GLI ULTIMI INCONTRI. TRE AZZURRE PASSANO AL SECONDO TURNO DEGLI INTERNAZIONALI DI BIELLA

Erano 15 le italiane inserite nel tabellone di qualificazione della 9° torneo internazionale femminile “Regione Piemonte”, griffato per il secondo anno consecutivo Biverbanca e dopo le sette partite risparmiate ieri da Giove Pluvio, solo tre di loro accedono al secondo turno. Si tratta di Letizia Lo Re e Federica Quercia, a segno nei derby azzurri rispettivamente contro Sara Guglielminotti ( 6-3, 6-1) e Denise Mascherini (6-3, 6-0), mentre si sono arrese Martina Caregaro, stoppata dalla talentuosa sedicenne rumena Cristina Mitu (6-3, 6-3) e Valentina Franchini (6-1, 6-2 dall’australiana Bai). Ottimo esordio per la comasca Giulia Sussarello, a segno per 6-2, 6-0 sulla Bezjak. Classe ’92, ha impiegato meno di un’ora per aver ragione della croata Ana Bezjak (6-0, 6-2 lo score). “Ho giocato il mio tennis, aspettando l’errore dell’avversaria, ma anche cercando il punto. Sono una giocatrice che spinge da fondo, dove riesco a muovermi bene: sono un’attaccante da fondo e il rovescio è il mio colpo migliore”..

La giovane tennista lombarda ha già le idee chiare sul futuro: “vorrei diventare una professionista, ma anche finire la scuola (frequenta il Liceo Scientifico a Como). Quello di Biella è il mio primo centomila: ero un po’ emozionata anche perchè si tratta del terzo torneo che gioco (dopo il 10 mila di Torino e il 25 di Padova). Mio papà è maestro al Tc Tavernola, ma è mamma Sabrina che mi accompagna in queste prime esperienze nel circuito Itf”.

Non siamo a Wimbledon, ma sembra che anche a Biella l’ombrello stia ormai diventando un accessorio indispensabile. Se ne sono accorti ieri i tanti appassionati accorsi sui campi di via Liguria per assistere ai primi match del 9° torneo internazionale femminile “Regione Piemonte” (Itf, terra, 100 mila dollari di montepremi). I match messi in scaletta dal direttore Alessio Loglisci, coadiuvato da Matteo Bruni e dal supervisor Massimo Morelli sono proseguiti tra uno scroscio e l’altro soprattutto grazie all’oliata macchina organizzativa messa in campo dal presidente Pezzin.

Classe ’90, numero 692 del ranking, posizione raggiunta a inizio settimana dopo la vittoria nel 10 mila dollari di Sarajevo, dove ha intascato 6 punti e 1500 dollari, e tanta voglia di sfondare. Si tratta della croata Tereza Mrdeza, che all’esordio nelle qualificazioni di un torneo così importante, ha impiegato solamente 1h e 12 minuti per avere ragione della slovena Tina Obrez, superata con il punteggio di 6-2, 6-3. “Nel secondo set volevo finire in fretta per paura che la sfida potesse essere interrotta dalla pioggia – racconta la giocatrice nata a Pula -. Per questo ho commesso qualche errore di troppo: sentivo un po’ di pressione, poi ho ripreso a giocare un buon tennis”.

La vittoria nel 10 mila di Sarajevo, la finale in Montenegro e la semifinale a Torino hanno accresciuto la fiducia nei suoi mezzi e indotto il direttore del torneo, il maestro Alessio Loglisci, ad affidarle una wild card. “Lo ringrazio davvero – conclude Mrdeza – Sto giocando un buon tennis, lotto su ogni punto e mi accorgo di riuscire a stare concentrata in ogni 15. Sto salendo pian piano la classifica e spero di continuare. Oggi affronterò la mia connazionale Mirjana Lucic (che ha smontato in 38 minuti la resistenza di Kristyna Pliskova, superata con un eloquente 6-0, 6-1): è di un’altra generazione rispetto a me ed in passato è arrivata tra le top 50”.

Professionista dal 1997 Lucic vanta una semifinale a Wimbledon, raggiunta nel ‘ 99 quando appena diciassettenne fu sconfitta da Steffi Graf, dopo aver buttato fuori dall’erba londinese due atlete del calibro di Monica Seles (all’epoca numero 4 Wta) e Nathalie Tauziat (8). Ora, a 26 anni con un ranking da 502 al mondo, sta cercando disperatamente di tornare nel tennis che conta.

RISULTATI SABATO 12 LUGLIO

Center court

Mirjana Lucic (8, Cro) b. Kristyna Pliskova 6-0, 6-1

Cristina-Andreea Mitu (Rou) b. Martina Caregaro (Ita) 6-3, 6-3

Giulia Massaro (Ita) vs. Appollonia Melzani (Bel) rinviata a domenica

Nastassja Burnett (Ita vs. Stefania Chieppa (6, Ita) rinviata a domenica

Court 4

Teresa Mrdeza (Cro) b. Tina Obrez (Slo) 6-2, 6-3

Giulia Sussarello (Ita) b. Ana Bezjak (Cro) 6-0, 6-2

Biljana Pavlova (Bul) vs. Andreea-Roxana Vaideanu (Ita) da finire

Court 3

Letizia Lo Re (Ita) b. Sara Guglielminotti (Ita) 6-3, 6-1

Federica Quercia (7, Ita) b. Denise Mascherini (Ita) 6-3, 6-0

Martina Gledacheva (Bul) vs. Nancy Rustignoli da finire

Court 1

Alison Bai (Aus) b. Valentina Franchini (Ita) 6-1, 6-2

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *