Itf Campobasso (25.000$): Avanzano anche Di Sarra e Zanchetta

di - 10 Giugno 2009

Federica Di Sarra
(Federica Di Sarra – Foto Nizegorodcew)

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Campobasso

Se ne vedranno delle belle fino alla fine dell’ottava edizione del Torneo Internazionale “Regione Molise” sui campi di Villa “de Capoa”. E’ stato un turno scoppiettante, il primo del tabellone principale degli Internazionali di Campobasso.

Le prime tre partite si sono concluse tutte al terzo set: dopo l’impresa di Anastasia Grymalska ed Isabel Holland, rispettivamente sull’altoatesina Evelyn Mayr e sulla spagnola Sara Del Barrio Aragon, la stessa sorte è toccata ad Irina Buryachok contro Eloisa Maria Compostizo De Andres. In realtà la tennista ucraina è stata messa in difficoltà dalla spagnola solo nel primo set vinto dall’iberica sul 6/4. Poi il match ha cambiato radicalmente volto grazie al ritorno della Buryachok che ha sfoderato il suo tennis migliore e con un doppio 6/1 ha rispedito al mittente l’avversaria staccando il biglietto per gli ottavi.

Passo avanti in tabellone anche per Stephanie Vongsouthi. La francese ha vinto in due set contro Claudia Giovine, ma non è stata certo una passeggiata per la tennista d’oltralpe che sulla sua strada ha trovato un’avversaria caparbia che ha mostrato di meritarsela tutta la wild card ottenuta per partecipare al torneo. Dopo il 6/3 subito nel primo set, nella seconda frazione l’italiana ha reagito alla grande portandosi avanti prima sul 3-2 e poi sul 6-5; qui si è spezzato l’incantesimo e la francese ha prima pareggiato i conti e poi chiuso i giochi al tie-break.

Tre set sono stati necessari anche per decretare la vincitrice del confronto tra Federica Di Sarra e Roxana Vaideaunu: avvincente sfida tra le due italiane, entrambe provenienti dalle qualificazioni. Meglio la Vaideanu nel primo set condotto sul 4-2 prima, sul 5-3 poi, fino al 6-4. Netta inversione di tendenza nelle successive due frazioni in cui a fare la partita è stata soprattutto la Di Sarra che ha sempre condotto lasciando le briciole all’avversaria (3 giochi nel secondo set e 2 nel terzo).

E per non essere da meno, anche Valentine Confalonieri e Estrella Cabeza Candela se la sono giocata al terzo set. Ha lottato alla pari l’italiana, “entrata” con la wild card, senza timori reverenziali nei confronti della spagnola, testa di serie numero 2 del tabellone, 169 della classifica mondiale. Ne è venuta fuori una partita che ha scaldato le mani del numeroso pubblico presente sul campo 1 dell’Associazione Tennis. Nel primo set la spagnola ha fatto break all’ultimo gioco; nel secondo, in vantaggio sul 4-1 e con il servizio a favore, ha avuto diverse opportunità per portarsi sul 5-2 ed invece ha perso per 6-4; nel terzo, break e contro break fino al 3-3, poi l’allungo dell’iberica fino al 6-3.

Ancora due sfide tutte italiane a conclusione della terza giornata di incontri degli Internazionali di Campobasso. Nella prima ha dominato Anna Floris su Alice Moroni. La sarda, un’habituée del torneo campobassano, non ha deluso le aspettative ed ha superato la connazionale in due set. Supremazia assoluta nel primo parziale in cui la Floris ha concesso solo due giochi alla Moroni; maggiore equilibrio, invece, nella seconda partita, più combattuta, in cui il risultato è stato aperto fino al 3-3 e sul 5-4 il dritto mancino dell’isolana le ha permesso, non senza difficoltà, di chiudere la contesa, dopo una serie infinita di vantaggi.

Ed è finita la corsa di Federica Quercia, arresasi in due set ad Erika Zanchetta. La ravennate è stata in partita solo nei primi giochi del secondo set, dopo aver ceduto il primo per 6/2. Sul 3 pari della seconda partita, l’allungo della Zanchetta che ha chiuso a zero l’ultimo gioco.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *