Itf Casale (10.000$): Avanti Sulpizio e Disderi

di - 15 Settembre 2008

E’ scattato oggi alla Canottieri Casale il tabellone principale della 9.a edizione del “Trofeo Denaldi Legnami – Coppa Banca Popolare di Novara”, con sei match di singolare ed uno di doppio. La prima giocatrice a qualificarsi per gli ottavi di finale è stata l’ucraina Tetyana Arefyeva che ha imposto lo stop alla ligure Gabriella Polito con un eloquente doppio 6-2. Più precisa e potente l’ucraina che ha saputo partire bene e non smettere di spingere sull’acceleratore virtuale del match fino alla conclusione. La Polito non è così riuscita ad entrare in partita subendo la tattica della rivale dell’est. Non ha faticato invece per salire nelle migliori 16 del lotto l’argentina Erica Krauth, proveniente dalle qualificazioni, che ha superato il turno a causa del forfait della toscana Lisa Tognetti. La Krauth, classe 1981, allenata dal padre Rodolfo, nell’agosto del 2004 si era issata sulla piazza numero 224 del ranking mondiale.
Buon esordio in gara anche della numero 2 del tabellone, l’italiana Valentina Sulpizio, numero 380 Wta. La vittoria è arrivata al termine di due set sempre giocati in controllo (6-3 6-4) contro la genovese Giulia Bruzzone, proveniente dalle qualificazioni. Ottima impressione ha destato oggi il tennis potente della georgiana Oksana Kalashnikova, che con un secco 6-3 6-2 ha piegato la resistenza della tedesca di origine italiana Paola Sprovieri. La beniamina di casa, Irina Smirnova, reduce dalla finale persa ieri nell’Open valdostano di Gressan contro Nathalie Vierin, è salita nei quarti di finale del tabellone di doppio grazie al successo per 6-1 6-4 colto in tandem con l’azzurra di origine rumena Roxana Vaideanu. Battute, nell’occasione le ucraine Arefyeva e Lytovchenko.
Il match più combattuto di giornata è stato quello tutto piemontese tra Stefania Chieppa e Silvia Disderi. Nessuna delle due era disposta a perdere e così la sfida si è subito incanalata sui binari del tatticismo e della lotta di nervi. Prima frazione vinta dalla Disderi per 6-4, seconda conquistata al tie-break dalla Chieppa. Lunghi fraseggi e molti errori, da entrambe le parti. Alla fine si è aggiudicata il confronto la biellese per ritiro di Stefania Chieppa sull’1-3 del terzo set (problema muscolare).
Domani il programma è molto ricco, con dieci match di singolare, per allineare il tabellone agli ottavi, e i due quarti di finale di finale della parte alta del draw di doppio. Inizio alle ore 9.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *