ITF: Giovani (non italiane) alla riscossa!

di - 3 Luglio 2012


(Tornado Black)

di Giacomo Bertolini

BABY PROMESSE, CHE SETTIMANA! TORNADO BLACK (14 ANNI) SFIORA IL TITOLO A BUFFALO

Roma Tevere-Remo (25.000$ Italia): Non molla un colpo, o meglio un torneo, la giocatrice del momento nel circuito Itf, la spagnola Maria Teresa Torro-Flor, regina del torneo su terra di Roma Tevere. Vola nel torneo azzurro la 20enne iberica, mai in difficoltà in tutta la settimana, arrivando così a calare uno straordinario poker conquistato in poco più di due mesi.
Per la Flor, accreditata dell’ottava testa di serie, finale proforma con la croata Tereza Mrdeza(7), ko 63 60.
Ottavo successo della carriera per la spagnola, già risalita alla posizione 215 Wta.
Le italiane in gara: buon torneo casalingo per Burnett(3) e Gatto Monticone out ai quarti, bene Grymalska e Moratelli ko agli ottavi come Dentoni e Floris(5). Bocciate all’esordio Pairone, Barbieri, Giovine, Bruschi, Balducci, Bona, Pillot.

Breda (10.000$ Olanda): Sfuma ancora il primo titolo dell’anno alla nostra Agnese Zucchini, beffata ad un solo passo dal successo nell’Itf di Breda, Paesi Bassi, dove la 29enne azzurra partiva come seconda favorita del seeding.
Ottimo comunque il torneo dell’italiana (giunta a best ranking al numero 375), che dopo la finale a Velenje bissa nuovamente questo risultato nel torneo olandese dove ad imporsi però è la 21enne padrona di casa Angelique Van Der Meet(8), a segno 62 64.
Per la Van Der Meet, numero 471 del ranking, primo titolo dell’anno, quarto in totale.

Periqueux (25.000$ Francia): Sale in cattedra Irina Khromacheva a Periqueux, dove in una finale targata “Futuri Talenti”, la stella russa classe 1995 trova il risultato più importante della carriera cogliendo il successo ai danni della portoricana Monica Puig (2), classe 1993, dominata 63 62. Vittoria autorevole e di grande rilevanza per la Hromacheva che, da settima testa di serie, non ha mai concesso neanche un set in tutta la manifestazione, arrivando meritatamente ad alzare la prima coppa stagionale sulla terra del torneo transalpino.
Per la mancina moscovita, pronta a irrompere nelle prime 200 del mondo, si tratta del terzo sigillo della carriera.
Azzurre assenti.

Ystad (25.000$ Svezia): E proseguiamo l’analisi della straordinaria settimana condotta dalle baby scommesse della racchetta con il torneo svedese di Ystad, terra, dove a farla da padrona è stata l’ennesima promessa lanciata dalla squadra tedesca, Carina Witthoeft.
17 anni, numero 384 Wta e grande rivelazione del torneo scandinavo, la Witthoeft firma una delle tante imprese settimanali e partendo dalle qualificazioni si porta a casa il trofeo al termine di una cavalcata vincente coronata in finale con il 62 61 alla russa Valeria Solovieva(7). Secondo titolo complessivo per la sorprendente giocatrice tedesca, italiane non presenti a Ystad.

Prokuplje (10.000$ Serbia): Torna a colpire la tennista croata Ana Savic, protagonista di un impressionante avvio di stagione impreziosito dai numerosi successi ad Antalya. Vittoria di prepotenza per la 22enne numero 488 Wta che, lontana dal “suo” torneo turco, trova ugualmente il successo nell’Itf serbo di Prokupljie (terra rossa) dove la Savic, quarta testa di serie, ha regolato senza grossi problemi in finale la slovacca Chantal Skamlova, ko 62 64. Nuovo scontato trionfo per la furia Savic che porta così a cinque il conto dei titoli del 2012. Nessuna azzurra al via in Serbia.

Stuttgart-Vaihngen (25.000$ Germania): Giovani campionesse scatenate anche in Germania con la splendida affermazione della tennista ucraina Kateryna Kozlova nel torneo tedesco di Stuttgart-Vaihngen, terra.
Ottimo successo per la 18enne di Nikolaev che, una volta messa al tappeto la Evtimova(2), ha saputo far fuori tutte le altre avversarie meno quotate della parte bassa del tabellone, prima di chiudere i conti in finale con l’argentina Florencia Molinero(4), sorpresa in rimonta 36 75 64. Per la Kozlova, numero 331 della classifica, si tratta del primo acuto della carriera.
Tra le fila azzurra promossa l’unica iscritta Julia Mayr che passa le quali prima di arrendersi in tre set agli ottavi.

Bals (10.000$ Romania): Arriva da Bals, Romania, il nuovo giovane colpaccio della settimana con il successo della scommessa locale Patricia Maria Tig, classe 1994 e numero 597 Wta.
Torneo perfetto per la rumena che sulla terra casalinga non sbaglia e da quinta favorita si libera nel derby di finale di Alexandra Damaschin 64 75, conquistando così il primo titolo della carriera.
Meno bene le italiane con la Vaideanu(2) frenata al secondo turno e la Prosperi al primo.

Melilla (10.000 Spagna): Nessuna sorpresa invece dal torneo spagnolo di Melilla con il successo ampiamente pronosticato della prima favorita Rocio De La Torre Sanchez, profeta in patria nel 10k iberico.
Nessun problema per la 21enne numero 368 Wta che fa suo il quarto trofeo della carriera, primo stagionale, regolando in finale la rivelazione australiana Alexandra Nancarrow. Score 60 75.
Positiva nel complesso la spedizione azzurra con la piacevola avventura di Alessia Piran (classe ’92 e senza ranking), partita dalle qualificazioni e fuori solo ai quarti dopo aver sgambettato la seconda favorita Forte. Esce invece al primo round Lara Rafful.

Incheon (25.000$ Sud Corea): Rapida parentesi asiatica adesso con l’appuntamento sud coreano di Incheon, cemento, che ha incoronato regina del torneo la tennista di Taipei Chin-Wei-Chan.
Successo inatteso per la 27enne di Taiwan che, neanche compresa tra le prime teste di serie, azzecca la settimana perfetta e, una volta regolata in finale la tennista di Hong Kong Linq Zhang(7) 36 62 61, può finalmente festeggiare il suo primo centro della stagione, il quinto della carriera per l’attuale numero 334 al mondo.
Azzurre non presenti nel torneo cadetto.

Izmir (10.000$ Turchia): E’ bis per Juliya Kalabina, vincitrice del torneo di Izmir (cemento) a sette giorni dal trionfo turco di Istambul.
Splendida doppietta per la sesta testa di serie russa che con carattere fa suo il trofeo dopo aver rimontato nella sfida di finale la kirghiza Bermet Duvanaeva(3), capitolata 46 62 63.
Sesto centro complessivo per la 22enne numero 720 Wta.
Le italiane: Scimone(5) rispetta il pronostico e va out ai quarti, resa al secondo turno per la Caciotti.

Altri tornei della settimana: A Buffalo sfiorato il colpo dell’anno con Tornado Black

Buffalo (10.000$ U.S.A.): Si chiude con il torneo a stelle e strisce di Buffalo il resoconto di una delle settimane più fruttuose per quanto riguarda le imprese delle “Saranno Famose” nel circuito Itf.
Va senza ombra di dubbio all’appuntamento americano su terra il titolo di torneo della settimana, grazie non tanto a un’entry list di rilievo, quanto a un epilogo sorprendente tra due connazionali ispirate, protagoniste di un infuocato derby in finale.
Brilla la statunitense Jamie Loeb, sconosciuta 17enne senza classifica, vincitrice in singolo e doppio, ma le lodi vanno tutte all’eccellente finalista, la 14enne Tornado Alicia Black, anche lei ancora senza ranking. Mina vagante delle qualificazioni prima e del torneo poi, la Black, classe 1998 (!!!), ha sfiorato il miracolo tennistico dell’anno e dopo un eccezionale torneo ha dovuto arrendersi nella finale dei record per 76 62, regalando così alla sua giovane rivale la prima gioia della carriera.
Riamane a guardare Gaia Sanesi(7): per l’azzurra eliminazione al primo ostacolo.

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *