Itf Rimini (75.000$): Vittoria finale della Groenefeld

di - 4 Agosto 2008

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Ceisa Cup

La tedesca Anna-Lena Groenefeld conquista la “Ceisa Cup”, Internazionali femminili di Rimini (75.000
dollari), battendo 6-1 6-2 nella finale la spagnola Dominguez-Lino, n.1 del tabellone. La vincitrice: “Che settimana fantastica!”

Anna-Lena Groenefeld è la regina del trofeo “Ceisa Cup” 2008, Internazionali di Rimini Itf Women’s Tour (75.000 dollari di montepremi), conclusosi domenica sera sui campi del Circolo Tennis Settebello.

Dopo aver fermato in semifinale la corsa dell’azzurra Roberta Vinci, la 23enne tedesca, attualmente n.164 della classifica mondiale (dove però due anni fa si era issato sino alla 14ª posizione), ha completato l’opera, infliggendo una severa lezione nel match clou anche alla spagnola Lourdes Dominguez-Lino, prima testa di serie in virtù del 96° posto nel ranking Wta: 6-1 6-2 il punteggio con cui in poco più di un’ora a suon di colpi vincenti si è imposta la Groenefeld, in possesso di un potenziale tecnico davvero notevole e capace di non lasciare per strada alcun set alle rivali. Un successo che frutta 55 punti Wta e 11.160 dollari alla tedesca (premiata da Stefano Mazza, direttore generale della Ceisa), mentre 39 punti e 5.925 dollari vanno alla Dominguez-Lino, che non è riuscita a bissare l’affermazione del 2005, come ricordato al microfono anche dal direttore del torneo Nicola Lombardini, che ha ringraziato anche “il pubblico che ha affollato il circolo riminese per l’atto conclusivo e per l’intera settimana”.

“La mia avversaria ha giocato troppo bene e io non sono riuscita a fare di più per contrastarla – l’ammissione a caldo della 27enne giocatrice iberica, a sua volta nel 2006 arrivata sino al n.40 del computer –. Comunque posso ritenermi soddisfatta di aver raggiunto la finale in questo torneo, che è sempre piacevole disputare anche per il calore e la gentilezza delle persone. Rimini poi mi piace molto, con il mare, è un po’ come stare in vacanza”.

Chi in riva all’Adriatico ha acquisito qualche certezza in più, oltre a un bel po’ di fiducia (che non guasta mai in uno sport di sensazioni come il tennis), è sicuramente Anna-Lena Groenefeld. “E’ stata una settimana incredibile, in cui ho giocato davvero bene – afferma la trionfatrice della ‘Ceisa Cup’ – e lo dimostra il fatto che non ho perso alcun set, cosa di cui sono molto contenta. Evidentemente Rimini porta bene alla mia famiglia visto che nel 2002 mio fratello Bastian ha vinto il Future maschile al Circolo Tennis. Spero di tornarci in futuro, anche se per la prossima stagione mi auguro di poter rientrare in pianta stabile nel circuito Wta, dopo aver perso tante posizioni perché per un anno intero non ho praticamente giocato dopo aver avuto problemi con il mio coach. Non mi aspettavo sinceramente una finale così facile, anche perché la Dominguez-Lino è una giocatrice solida, ma io sono riuscita a fare il mio gioco, senza commettere errori, e questo spiega l’andamento dell’incontro e il rapido epilogo. La partita più dura? Quella con Roberta Vinci, è stato un match equilibrato e in particolare nel primo set ero sotto 5-3, prima di rimontare e aggiudicarmelo al tie break”.

RISULTATI

Singolare, finale: Anna Lena Groenefeld (Ger) b. Lourdes Dominguez-Lino (Spa, n.1) 6-1 6-2.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *