Junior e Davis Fed Cup: al via le finali con le nostre ragazze

di - 29 Settembre 2015

Sorteggio Junior Fed Cup

di Paolo Angella

Nello splendido scenario della Caja Magica di Madrid parte oggi la fase finale della Junior Davis e Junior Fed Cup, la più importante manifestazione tennistica giovanile a squadre riservata agli under 16. A contendersi il prestigioso trofeo saranno 96 tennisti di 21 nazioni diverse divise in 16 squadre maschili e 16 femminili che hanno passato vari turni eliminatori nei propri continenti. In Europa la fase eliminatoria ha coinciso con la European Summer Cup svoltasi l’estate scorsa nella fase finale a Budapest per le ragazze e in Francia, a Le Toquet per i ragazzi.

Le prime sei squadre europee erano ammesse di diritto alla fase finale della Junior Davis e Fed Cup. Non ce l’hanno fatta i ragazzi capitanati da Stefano Pescosolido, eliminati già nella fase a gironi, mentre invece sono arrivate all’appuntamento finale le nostre ragazze, Federica Bilardo, Monica Cappelletti e Tatiana Pieri, capitanate da Silvia Farina, che ora a Madrid proveranno a fare bella figura al cospetto di un pubblico delle grandi occasioni.

Campioni uscenti sono sia a livello femminile che maschile le squadre degli Stati Uniti, che lo scorso anno, in Messico, hanno battuto in finale rispettivamente la Slovacchia e la Corea. Quest’anno a contendersi il primato mondiale nel tennis giovanile a squadre la Junior Davis Cup saranno: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Taipei, Colombia, Repubblica Ceca, Germania, Hong Kong, Giappone, Polonia, Russia, Sud Africa, Spagna, Svezia, USA, mentre per la Junior Fed Cup: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Taipei, Repubblica Ceca, Egitto, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Olanda, Nuova Zelanda, Russia, Spagna, USA.

Nella competizione maschile i favoriti sono i campioni uscenti degli Stati Uniti, che dovranno vedersela con gli agguerriti giovani candesi e gli europei soprattutto Germania e Russia, finalisti della European Summer Cup.

Nella competizione femminile, a contendere alle campionesse uscenti degli Stati Uniti ci saranno le vincitrici del girone europeo, la Repubblica Ceca, la Russia, finalista della Summer Cup, e le temibili giapponesi.

Per le nostre portacolori non sarà facile primeggiare, ma intanto è già una grande soddisfazione essere arrivati a questo punto con le migliori squadre del mondo e tutto quello che verrà sarà guadagnato. L’immensa soddisfazione di aver raggiunto un traguardo sportivo così importante ce lo racconta Federica Bilardo, decisiva nel match di spareggio con la Bosnia, che ha permesso la certezza della qualificazione: “Giocare per la propria nazione è sempre un’emozione unica! La Summer Cup per me è stata più impegnativa rispetto alle altre ragazze, perché ho giocato sempre contro la numero uno avversaria e quasi sempre ho giocato con il punteggio 1-0 sotto. A livello nervoso è stata molto impegnativa. Per fortuna sono sempre riuscita a vincere le mie partite di singolare. Il momento più bello è stata invece la vittoria contro la Bosnia il secondo giorno. Io ho vinto il mio singolo al terzo, una partita molto lottata contro una ragazza che ha fatto semifinale agli europei e poi abbiamo vinto il doppio 6-1 al terzo, aggiudicandoci così il posto per la Junior Fed Cup”.

L’Italia è stata inserita nel sorteggio di ieri (con Federica Bilardo a estrarre le squadre) nel gruppo C assieme alla testa di serie Russia, al Brasile e a Taipei. Solo la vincente di ognuno dei quattro gironi sarà ammessa alle semifinali che poi decideranno il vincitore della Junior Fed Cup. Sarà quindi durissima per l’Italia che avrà come avversario più pericoloso la Russia, che, guidata da Oxana Mishukova, presenta tre giocatrici, Olesya Pervushina, Elena Rybakina e Evgeniya Levashova, che sono ai vertici delle classifiche continentali.

Per l’Italia c’è subito il match più difficile proprio contro le russe, oggi alla Caja Magica, mentre domani affronteranno il Brasile e dopo domani Taipei.

La nostra capitana Silvia Farina, è cosciente delle difficoltà di un torneo di questo genere, ma anche della grande opportunità di crescita per le nostre tenniste: “Le ragazze stanno bene e hanno tanta voglia di fare una bella figura. Ovviamente abbiamo la consapevolezza che ci sono squadre più forti di noi ma quello che pretendo indipendentemente dalla vittoria o sconfitta e di dare il massimo ogni volta che scendono in campo. Per loro è un’ottima esperienza di crescita e di confronto con le migliori al mondo. Poi consideriamo anche il fatto che si gioca nella Caja Magica di Madrid dove si svolge uno dei tornei più importanti al mondo e questo fatto permette di vedere le partite con un’altra prospettiva”.

Le nostre ragazze sono pronte e cariche per la prima partita, si fa portavoce Monica Cappelletti: “Qui è tutto bellissimo! Ci trattano come in professionista ed è così emozionante partecipare ad una manifestazione come questa. Daremo il massimo e speriamo di fare bene.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *