Lemon Bowl 2015: sugli scudi La Cava e Gigante

di - 4 Gennaio 2015

giulio zeppieri st

(Giulio Zeppieri – in homepage Matteo Gigante)

Il Lemon Bowl 2015 si allinea alle semifinali. Tantissimi i match di alto livello disputati nel corso della giornata, condita da uno splendido sole romano.

Under 12, sorpresa La Cava. Una delle sorprese del torneo è arrivata dal tabellone under 12 maschile. Il campano Ivan La Cava (Atheneo Napoli) ha superato Giorgio Tabacco (Tennis e Vela Messina), testa di serie numero 1, col punteggio di 6-2 6-7 6-1, dominando il terzo set grazie a innumerevoli diritti vincenti. Matteo Nardi (Coopesaro), numero 2, si è invece salvato contro Francesco Casellato (TC Parioli) recuperando un parziale di svantaggio. Nel femminile, Matilde Paoletti (TC Perugia), n.1 del seeding, ha sofferto nel primo set prima di avere la meglio sulla siciliana Anastasia Abbagnato (7-6 6-2). Avanzano anche Carlotta Mencaglia (Eur Sporting Club) e Sofia Pizzoni (Tennis Training).

Under 14: Matteo Gigante sugli scudi. L’impresa di giornata è arrivata dal campo 6, dove Matteo Gigante, allievo di Alessandro Galli allo Junior Palocco, ha battuto il favoritissimo Samuel Vincent Ruggeri per 4-6 6-1 7-5. “Mi sono fatto un bel regalo di compleanno – ha commentato Gigante – visto che oggi ho compiuto 13 anni. Il mio idolo? Da mancino, ovviamente, Rafael Nadal”. Soddisfatto coach Galli, che ha sottolineato come Matteo sia “cresciuto tennisticamente da noi. Arrivò al circolo a 3 anni e ormai sono 10 anni che lavoriamo insieme. Tecnicamente gioca molto bene e ha una capacità visiva di apprendimento impressionante. Se gli mostri un movimento riesce a replicarlo immediatamente”. Nel torneo maschile, ottima affermazione anche di Giulio Zeppieri, mancino allievo di Piero Melaranci al Capanno di Latina, bravo a imporsi per 6-1 6-2 su Andrea Cugini (Club Nomentano). Zeppieri, che si ispira a Marin Cilic, ha palesato ottime doti tecniche e tattiche oltre a una più che discreta potenza. Nel femminile, ha raggiunto le semifinali senza problemi Linda Alessi (Tennis Training Foligno, nella foto), testa di serie numero 1, che non ha avuto problemi contro la pur brava romana Martina Bianchi (Eur Sporting Club) superata per 6-3 6-3. “Non è stato comunque un match facile – ha raccontato la giovane umbra – e non ho giocato benissimo. Spero di capire i miei errori in vista delle semifinali”. Avanzano inoltre Federica Sacco (Fireball Napoli) e Matilde Mariani (CT Giotto).

linda alessi

Under 10, potere ceco. Linda Fruhvirtova, dalla Repubblica Ceca, continua a impressionare. Potenza e precisione le armi dell’atleta boema, che ha superato la cipriota Ioannou per 6-1 6-2. Bellissima partita disputata da Anna Paradisi (TC Pistoia) ed Elisa Puggioni (TC Monte Oro), vinta dalla prima per 6-2 6-4 tra colpi spettacolari e vincenti mozzafiato. Nel maschile, continuano a vincere i marchigiani Andrea Meduri e Lorenzo “Spiderman” (gioca con la maglietta dell’uomo ragno) Sciahbasi. Bene anche Federico Bondioli (CT Dario Zavaglia) e Mattia Salvatore (TC Caserta). Domani al via il penultimo atto, al New Penta 2000, a partire dalle ore 10.30, con le categorie under 8, 10, 12 e 14.

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *