Grande Spettacolo al Lemon Bowl

di - 3 Gennaio 2011


(Jacopo Bilardo – Foto Nizegorodcew)

SPETTACOLO AL LEMON BOWL 2011

AVANZANO I FAVORITI. DOMANI I QUARTI DI FINALE

Il ventisettesimo Lemon Bowl è entrato nel vivo. Giornata di secondo turno per tutti i tabelloni, dall’under 10 al’under 18, mentre i piccolissimi under 8 hanno disputato i loro primi incontri. Tantissimi i match spettacolari e combattuti, con i favoriti a farla (quasi) sempre da padrone. Bagarre solamente nel tabellone under 12, con molti protagonosti inattesi.

Il torneo più interessante è certamente l’under 14, che si sta disputando sul cemento del circolo Eschilo 2, con alcuni dei migliori ragazzi di interesse nazionale. Nel tabellone maschile molto bene Marco Mosciatti, prima testa di serie, che si è imposto in un derby romano molto sentito su Jacopo Berrettini in due set. Avanzano senza problemi anche gli altri favoriti: Sacha Merzetti, Mattia Rossi e Andrea Pellegrino. Nessuna sorpresa anche nel torneo femminile, con Federica Gardella, Giulia Moretti, Martina Zerulo e Eleonora Palumbo approdate facilmente ai quarti di finali.

Nel tabellone under 12 maschile impressionante prestazione di Nicolas Merzetti, che in quella che molti hanno identificato come una possibilie finale anticipata, ha estromesso dal torneo Federico Liucci, testa di serie numero 3, grazie al perentorio punteggio di 62 60. “Oggi ho giocato molto bene e sono contento” – ha dichiarato il giovane Nicolas – “Il mio giocatore preferito è Nadal. Il mio nome di battaglia? Iena Plissken (protagonista del film “1997: Fuga da New York”; ndr).” Continua la corsa di Erik De Santis e Riccardo Perin, gli unici due classe 2000 ancora in gara, che si stanno facendo rispettare contro avversari più grandi di un anno. De Santis ha battuto Tommaso Compagnucci, mentre il Perin ha vinto il derby campano (e di circolo) con Pasquale De Giorgio. La manifestazione under 12, per quanto riguarda il maschile, è l’unica davvero ricca di sorprese. L’unica testa di serie rimasta in corsa (al momento in cui vi scriviamo è in campo ancora la numero 7 Vidal) è infatti il ligure Lorenzo Baglietto, che domani se la vedrà con De Santis. Il piccolo Erik è stato protagonista anche nel tabellone femminile, arbitrando il match più difficile della giornata, tra la croata Dea Lako e l’italiana Livia Palma. Dopo un secondo set thrilling ha prevalso la slava 63 76. Avanzano senza problemi Susanna Giovanardi (n.4), Rosanna Maffei (n.2) e la slovena Kristina Novak, vincitrice dell’under 10 lo scorso anno.

Passando al torneo under 16 maschile, sorprendente eliminazione di Matteo Mosciatti, numero uno del seeding, superato in due set (64 76) dal campano Gian Marco Saccone. Belle vittorie anche di Matteo Berrettini (Canottieri Aniene) su Marco Di Prima e di Giovanni Grieco (R 70) su Francesco Quintarelli. Stefano Cobolli, allenatore del giovane Berrettini, ha parlato brevemente del suo allievo al termine del match: “Ha giocato un bel match, rimanendo sempre concentrato. Deve migliorare fisicamente e sul rovescio, che probabilmente ha sempre visto come un colpo difensivo. Salendo di livello non gli potrà bastare solamente un ottimo diritto e dovremo lavorarci.” Nel tabellone femminile hanno ben impressionato la pugliese Natasha Piludu e la toscana Giulia Cascapera. Qualche rischio di troppo per Maura Aveta, testa di serie numero 3, che si è salvata dopo un primo set quasi perso con la romana Valentina Tommasi. Si è ritirata la testa di serie numero uno Veronica Napolitano, vittima di un attacco influenzale.

Pronostici rispettati nei tabelloni under 18, mentre nell’under 10 ancora una partita lottata e vinta dal piccolo Flavio Cobolli al tie-break del terzo set. Nessun problema per Marco Furlanetto, grande favorito del torneo, che in due partite ha lasciato per strada la miseria di 4 giochi. Nel femminile avanzano la svizzera Savic e la serba Tmusic.

La giornata odierna ha vista all’opera anche i piccolissi under 8, che hanno dato spettacolo davanti ad un numeroso e divertito pubblico. Tra gli altri, da segnalare la vittoria in rimonta del piccolo figlio d’arte Matteo Santopadre, al primo torneo della vita, che ha finito per chiudere il suo match 7-3 nel tie-break decisivo. Vincenzo Santopadre, durante il match, ha raccontato scherzosamente: “Matteo è mancino come me e quindi ho qualche schema interessante da potergli insegnare, come questo…” (il piccolo Matteo dopo uno strettone di diritto si è tuffato portando a casa un punto spettacolare; ndr).

Domani in campo i quarti di finale di tutte le categorie, con un occhio di riguardo agli under 12 e 14, che stanno dando spettacolo sui campi del New Penta 2000 e dell’Eschilo 2, sempre più invasi da curiosi e appassionati.

Per quanto riguarda i tabelloni, gli orari e tutte le altre informazioni utili, sono consultabili sul sito web ufficiale del torneo: www.lemonbowl.it

© riproduzione riservata

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *