Let’s go, Camila!

di - 2 Aprile 2013

di Sergio Pastena

Come sempre, passata la sbornia di un torneo importante come quello di Miami, il circuito WTA si rituffa nella sua quotidianità e lo fa con due tornei, entrambi in corso nel continente americano.

Il primo è sempre negli Usa, a Charleston, dove va in scena la tradizionale Family Cup, torneo che si svolge ormai dal 1975 ed è un pezzo di storia del circuito. Un pezzo di storia che vedeva ai nastri di partenza anche due tenniste italiane, anche se dopo i primi incontri ce ne è rimasta solo una: si tratta di Camila Giorgi, brava a superare con un doppio 6-4 la lussemburghese Minella e a garantirsi un secondo turno ai limiti del proibitivo contro sua maestà Serena Williams.

Dall’altra parte del tabellone Francesca Schiavone aveva un’opportunità simile: battere la Soler Espinosa per affrontare al secondo turno la danese Wozniacki. Niente da fare: la leonessa ha vinto il primo set, è arrivata al match point ma ha finito per cedere alla spagnola nel tie-break del terzo. Bene la Petkovic, che lascia tre games alla Townsend all’esordio, ottima l’emergente portoricana Puig che regola la Hlavackova.

Niente siesta a Monterrey

In Messico, invece, si gioca il torneo di Monterrey, di istituzione decisamente più recente, con Angelique Kerber a recitare il ruolo della prima testa di serie, seguita da interpreti di tutto rispetto come Ivanovic, Bartoli e Kirilenko.

La detentrice del titolo, tuttavia, è l’ungherese Timea Babos, che ha avuto un esordio morbido contro la wild card locale Ana Sofia Sanchez. Passa la Wickmayer, anche se patendo un po’ troppo contro la russa Savinykh, stessa cosa per Urszula Radwanska che cede un parziale a Maria Sanchez.

Oggi entrambi i tornei entreranno nel vivo e verranno conclusi gli incontri di primo turno: salterà qualche testa importante?

© riproduzione riservata

48 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *