Madrid: E’ l’ora della Terra Blu

di - 7 Maggio 2012

di Sergio Pastena

Abbiamo già detto di Seppi e della sua strepitosa vittoria a Belgrado: il tennista altoatesino regala il primo titolo del 2012 al tennis italiano maschile e vola a ridosso della Top 30.

Questa settimana, però, si giocava anche all’Estoril e a Monaco.

In Portogallo ha vinto come previsto Juan Martin Del Potro, assicurandosi il ritorno nella Top Ten: pochi i problemi per l’argentino, che ha patito un po’ solo in semifinale contro un Wawrinka in crescita. In finale Del Potro si è sbarazzato agevolmente di un Gasquet che già aveva fatto un mezzo miracolo nel battere Albert Ramos dopo essere stato dietro di un set e un break. Tra le sorprese il giovane atleta di casa Joao Sousa, arrampicatosi fino ai quarti così come lo spagnolo Munoz De La Nava, giustiziere di Flavio Cipolla. Bel secondo turno per Paolo Lorenzi, vittorioso su Roger-Vasselin, mentre Bolelli è andato subito fuori contro Haase.

In Germania ha vinto un tedesco, Philipp Kohlschreiber, in finale su Marin Cilic. La notizia del torneo, però, è che Tommy Haas è arrivato fino alla semifinale e lo ha fatto sbattendo fuori due tipini mica da ridere come Tsonga e Baghdatis. Bel torneo per il tedesco, che contro Cilic poco ha potuto vista la grande efficacia al servizio del croato. A sorpresa è arrivato ai quarti di finale anche l’australiano Matosevic, a un passo dai Top 100, mentre Potito Starace è stato fermato al secondo turno dall’australiano Tomic.

Questa settimana è in programma Madrid, sulla famigerata terra blu che fino ad ora ha ricevuto giudizi tutt’altro che positivi. Il tabellone vede come logici favoriti Djokovic e Nadal: il serbo è stato abbastanza fortunato nel sorteggio, considerando che il peggio che potrà trovare fino alle semifinali sarà Tipsarevic. In questo quarto di tabellone presente Fognini, che avrà la rivincita della finale di Bucarest contro Simon. Novak il cannibale in semifinale potrebbe trovare Federer, che però dovrà sudare decisamente di più per avere la meglio prima di uno tra Raonic e Nalbandian e dopo, eventualmente, di Gasquet e e Ferrer (o Almagro).

Nadal esordirà contro Davydenko  per poi vedersela in teoria col Verdasco: ai quarti dal suo lato è capitato Tomas Berdych. Incerto l’eventuale sfidante in semifinale, visto che il terzo quarto del tabellone conta Tsonga, Isner, Dolgopolov e Del Potro, oltre che alcuni outsider di un certo calibro come Cilic e Mayer. E’ qui anche il nostro Seppi, che giocherà il primo turno contro Stakhovsky.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *