ITF Under 18: Michael Mmoh sempre più inarrestabile.

di - 13 Ottobre 2014

Michael Mmoh
(Michael Mmoh, grande promessa del tennis statunitense)

di Luca Fiorino

Raveena KinglseySi è conclusa ieri un’altra settimana di prove Itf per gli under 18. Sono stati ben 14 i tornei andati in scena di cui il più importante, il Pan American ITF, svoltosi nello stato dell’Oklahoma ed a seguire per ordine di rilevanza, l’Hong Kong Open Junior Tennis Championship 2014. Mentre per il primo si tratta di un GB1, per il secondo parliamo invece di un G2. Nel torneo americano, Michael Mmoh non tradisce le attese e da testa di serie n.1 sconfigge in finale William Blumberg col punteggio di 7-5 6-3. Il giovane statunitense continua a dispensare ottime prestazioni sul cemento americano e, a coronamento di una grande settimana, ha pensato bene di  vincere in coppia con Taylor Fritz anche il torneo di doppio. Sul fronte donne, prova eccezionale per Raveena Kingsley (nella foto a destra), abile a riscattarsi dopo l’uscita agli ottavi di finale degli Us Open Junior di un mese fa. La statunitense classe 1998 ha battuto infatti in finale la sorprendente Claire Liu, protagonista di un cammino sorprendente vista la giovanissima età, 14 anni appena. Ad Hong Kong, su cemento outdoor, nella sfida maschile tra la testa di serie n.1 Chan-Yeong OH e quella n.2 Sora Fukuda, a prevalere è il coreano che trionfa con un convincente 6-4 6-4. Rimanendo sul territorio asiatico, da annotare tra le ragazze lo strabiliante torneo di Natsuho Arakawa, in grado di alzare la coppa in cielo dopo aver battuto in un match combattutissimo la più quotata testa di serie n.3 Anastasia Gasanova con il punteggio di 7-5 7-6.

Riccardo RobertoFra gli italiani grandissima prova del 17enne Riccardo Roberto (nella foto a sinistra) sconfitto solo in finale nel torneo Sanchez-Casal Junior Cup (G3) dall’ungherese Matyas Fuele con un lottato 6-3 2-6 3-6. Sulla terra spagnola, il giovane italiano ha giocato tutti i match in tre set eliminando tra l’altro in semifinale il connazionale Gregorio Lulli, autore di un torneo più che positivo. In tabellone era presente anche Matteo Tinelli, eliminato nei quarti di finale dal futuro vincitore della manifestazione in due set. Deludente Marco Mosciatti, da cui ci si aspettava qualcosa di più essendo testa di serie n.4, uscito prematuramente al primo turno. Sul suolo iberico, una sola l’italiana iscritta, Federica Joe Gardella,  che non va oltre il secondo turno, sconfitta dalla rumena Oana Gavrila. Discreto invece il torneo di Mattia Bedolo al Copa Santa Catarina de Tenis (G4 brasiliano) e di Edoardo Sarrella in Tunisia (G5) che su terra rossa, sono stati bravi a raggiungere i quarti di finale. Tra le donne, soltanto Emma Lioi è riuscita, sulla terra africana, ad arrivare al secondo turno. Una settimana che non passerà agli annali ma che comunque ci ha permesso di trarre ottime indicazioni soprattutto in campo maschile.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *