Pronto Soccorso Sarita

di - 5 Maggio 2013

di Sergio Pastena

Non ci fosse stata la solita, impagabile Sara Errani a tener su la baracca, oggi staremmo parlando di un’insolita debacle per il tennis femminile italiano, peraltro in una delle superfici nelle quali di solito andiamo meglio.

Sarita, infatti, ieri ha battuto la Radwanska nell’esordio del torneo di Madrid, ma tutte le nostre altre rappresentanti sono uscite al primo turno. Fuori Francesca Schiavone, eliminata in due set dalla qualificata Torro-Flor. Fuori Flavia Pennetta, che sudando porta al terzo la Kanepi ma poi cede. Fuori Camila Giorgi, che non ripete gli exploit dell’anno scorso contro la Petrova. Fuori persino Robertina Vinci, che paga dazio contro una Lepchenko che per noi sta diventando un incubo. Pazienza, non tutte le ciambelle riescono col buco.

Per il resto il tabellone principale conta già alcune eliminate di lusso: la cinese Na Li si è fermata subito contro Madison Keys, che era entrata nel draw da lucky loser, mentre continua la crisi prolungata di Caroline Wozniacki, stavolta sbattuta subito fuori dalla Shvedova. Soffre ma passa, invece, Petra Kvitova, che batte in rimonta la belga Wickmayer.

Vittoria russa in Portogallo

Anastasia Pavlyuchenkova

Intanto si è concluso anche l’unico torneo previsto questa settimana, quello portoghese di Oeiras: a vincere è stata Anastasia Pavlyuchenkova che si è imposta in finale sulla Suarez-Navarro. Francesca Schiavone, unica italiana in tabellone, si è arresa al secondo turno alla portoricana Puig, mentre un pezzetto d’Italia è comunque arrivato fino alle semifinali con Romina Oprandi.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *