Quali Tevere Remo: Il Resoconto della II Giornata

di - 15 Luglio 2007

Corinna Dentoni in recupero..

Dentoni b. Chieppa 36 62 63
Primo set grande battaglia fino al 3-3 quando la Chieppa compie l’allungo decisivo che le consente di portare a casa il primo set. Dall’iizio del secondo Corinna, come nella giornata di ieri, mette più i piedi dentro il campo e disegna le sue consuete traiettorie molto profonde e angolate, che mettono in difficoltà la sua avversaria. Nel terzo la musica non cambia e Corinna si porta sul 5-2, qui la Chieppa annulla 2 match point, si porta 3-5 con possibilità di 4-5, ma Corinna rimane lucida e concentrata e chiude una partita comunque non semplice.

Mayr b. Celani 63 57 62
Arrivo al circolo credendo di trovare in campo il secondo incontro, se non addirittura il terzo, sul campo centrale. Invece quando raggiungo il Tevere Roma trovo in campo ancora la Celani, gran maratoneta. L’azzurra, sotto 63 50, ha compiuto una grande rimonta, condita di recuperi e gioco molto profondo, che hanno fatto letterlamente impazzire l’austriaca. Ma sul 2-1 in vantaggio al terzo, la Celani si smarrisce e l’austrica ritrova lucidità chiudendo 62. Fortunata comunque la Celani, che entra come LL e affronterà domani al primo turno la wc Di Sarra.

Verardi b. Remondina 75 75
L’incontro del giorno. Dall’1-1 primo set, tutti break fino al 6-5 Verardi, quando Verdiana riesce a tenere il servizio, aggiudicandosi il set. Sulla scia positiva del primo parziale, la verardi va avanti 4-2 nel secondo, quando la Remondina annulla due palle del 2-5 e gioca meravigliosamente fino al 4-4. Ancora break e contro break che si ripetono fino al 6-5 Verardi che chiude al 2° match point con una prima vincente sulla riga. Partita certamente molto equilibrata; la Remondina ha cercato di evitare il dritto a sventaglio della Verardi giocando dei rovesci incrociati molto incisivi per poi chiudere spesso in lungolinea o con l’incrociato di dritto quando Verdiana accorciava. Il colpo che forse ha deciso l’incontro è stato quindi il rovescio lungolinea della Verardi che usava proprio per uscire dalla diagonale di rovescio, nella quale la Remondina sembrava più incisiva. Alcuni errori di inesperienza della giovanissima bresciana, che comunque ha destato un’ottima impressione, anche nel modo di stare in campo, molto tranquilla e corretta. Verardi potenzialmente di un’altra categoria, ma a volte perde il senso del gioco e abbandona gli schemi. Partita piacevole. Remondina che, comunque, al 99,9% entrerà in tabellone perchè sorteggiata come 4° LL e dovrebbe essere arrivato in questi minuti il fax di ritiro di una quarta ragazza.

Sulpizio b. Chevalier 64 61
Parte forte la Chevalier che va 3-1, con la Sulpizio comunque sempre in partita. Qui la francese si rilassa un po’ e Valentina sale in cattedra giocando ottimi dritti a sventaglio e rovesci (ad una mano, altre esaltazioni per me..) di pregevole fattura. Buona mano anche a rete. Secondo set che va via facile.

Munoz Gonzalves b. Balsamo 36 60 60
Sinceramente non so spiegarvi cosa è successo. primo set giocato bene dalla Balsamo, che, nonostante molti doppi falli, riesce a comandare il gioco, con due fondamentali molto buoni. Ma, dalla fine del primo set, la ragazza italiana sembra perdere la testa, lamentandosi per tutto e tutti. Lascia andare il secondo set e lotta solo nel primo gioco del terzo set, che la valenciana si aggiudica dopo una ventna di minuti e molte palle game per entrambe. La spagnola, dal canto suo, come detto ieri, sembra di una categoria leggermente superiore alle altre. Un dritto mancino molto molto incisivo.

Gli altri incontri li ho visti troppo poco per poter giudicare.

Stanotte, sul tardi, sarà pubblicata anche un’intervista a Valentina Sulpizio

Domani durante la trasmissione “Ho scelto lo Sport” (dalle 15 alle 16 su Nuova Spazio Radio www.nuovaspazioradio.it) intervisterò Corinna Dentoni

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *