ITF Santa Croce: Buon torneo per Roncalli e Pellegrino

di - 20 Maggio 2014

Simone Roncalli
(Simone Roncalli)

di Francesco Libonati

SANTA CROCE SULL’ARNO: BENE RONCALLI E PELLEGRINO

BUON TORNEO PER BRESCIA E LOMBARDO

Purtroppo non c’è stato l’exploit  azzurro questa settimana nel circuito mondiale itf giocatosi in Italia. Dopo le vittorie di Berrettini a Salsomaggiore e Turchetti a Prato, sono arrivati sì dei buoni piazzamenti nel prestigioso torneo di Santa Croce sull’Arno, ma ad aggiudicarsi il titolo sono stati il giapponese Naoki Nakagawa, numero 6 del seeding e 13 del ranking mondiale, e la russa Daria Kasatkina, classe 97, numero 4 al mondo e testa di serie numero 2. Il giapponese ha estromesso dal torneo a sorpresa nei quarti il fortissimo brasiliano Orlando Luz, imbattuto da innumerevoli settimane, per poi regolare in finale l’altro carioca Joao Menezes, testa di serie numero 9, per 63 75.

La russa Kasatkina ha invece battuto in finale l’americana di San Francisco, udite udite classe 99, Catherine Cartan Bellis, col punteggio di 64 61.

Tra gli azzurri quarti di finale per Simone Roncalli e Andrea Pellegrino, e tra le ragazze terzo turno per Georgia Brescia e Beatrice Lombardo.

Abbiamo sentito il giovane Simone Roncalli, che sta ben figurando anche al prestigioso Bonfiglio, chiedendogli notizie sul suo stato di fiducia e sul torneo, e lui, esprimendo la sua soddisfazione per i miglioramenti, ci ha raccontato:

Il torneo a Santa Croce è stato una piacevole sorpresa, infatti ho espresso il mio miglior tennis, riuscendo a battere tra gli altri il quotatissimo russo Daniil Medevedev, numero 19 al mondo. Tutto ciò mi da tantissima fiducia per il futuro, e devo ringraziare il team Riccardo Piatti di Bordighera, infatti mi sento miglioratissimo proprio nelle ultime settimane. Il mio coach  Mattia Ceruti, il mio preparatore atletico Alessandro Buson, e la maestra Giulia Bruschi, che mi ha seguito durante il torneo, stanno svolgendo un ottimo lavoro, oltre ovviamente all’artefice di tutto il progetto coach Riccardo ”

In bocca al lupo a Simone, e chissà che il Bonfiglio non ci riservi una piacevolissima sorpresa…

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *