ITF: Trevisan-Trusendi, è ancora grande Italia

di - 23 Settembre 2014

Martina Trevisan

di Giacomo Bertolini

Rush finale estivo nel segno dell’italia che, nel circuito Itf, continua a farsi sentire con ottimi risultati in entrambi i circuiti. D’obbligo la partenza con il settore femminile che si esalta grazie all’incredibile bis della fiorentina Martina Trevisan, che conferma la sua supremazia a Santa Margherita di Pula. Nuovo torneo perfetto sulla terra del 10k sardo per la mancina azzurra, bravissima, da outsider, ad allungare sensibilmente la scia di partite vinte di fila, coronando il tutto con il successo in finale per 64 63 alla belga Benoit (doppio a Brescia/Balducci). E rimanendo in tema di giovani promesse colpo grosso per la nostra Jasmine Paolini (classe ’96) che, nel 25k su terra di Telavi, vende cara la pelle arrendendosi solo in finale contro la 17enne russa Darya Kasatkina, superiore di misura al super tie break per 61 46 10-7. Tennista della settimana la georgiana Anna Tatishvili che sbanca Albuquerque (75.000$, cemento) contro la padrona di casa Irina Falconi (62 64), promossa anche la 17enne francese Dodin regina nel 25k di Shewsbury e la moscovita Rodina, che prosegue il suo momento sì regalandosi anche il torneo 25k su terra rossa di Dobrich (36 75 63 a Mitu).

Walter TrusendiCapitolo uomini: italiani pigliatutto a Santa Margherita di Pula anche nella categoria maschile con la doppietta singolo-doppio di Walter Trusendi, bravo a sbloccarsi in questo 2014 vincendo da prima testa di serie contro il tedesco Maden per 61 36 61, porta invece a 2 il conto dei titoli stagionali il colombiano Nicolas Barrientos, che non si distrae nel torneo casalingo si Armenia (15k, terra). Poker croato in quel di Bol per lo sloveno Janez Semrajc (piegato lo slovacco Partl 64 76), l’estone Jurgen Zopp torna ad imporsi in un Future dopo 3 anni sul cemento del 15.000 dollari di Danderyd. Diversi i giovani colpacci settimanali e allora si comincia con il torneo serbo di Nis (10k terra) vinto dal talento di casa classe 1995 Laslo Djere (ko il connazionale Bjelica), per proseguire con Antalya (10k, duro) preda del 19enne indiano Ramkumar Ramanathan, al terzo centro in stagione contro il francese Boutillier. Chiudono il cerchio delle rivelazioni settimanali il fratello d’arte Federico Coria, al quarto acuto in carriera nel 10.000 dollari di Buenos Aires, e il 20enne di Cardiff Farris Fathi Gosea che sulla distanza (73 36 64 a Philip Bester) agguanta il primo trofeo in assoluto sul cemento canadese di Markham.

TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: ANNA TATISHVILI (GEO)
MIGLIOR AZZURRA: MARTINA TREVISAN
TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: LASLO DJERE (SRB)
MIGLIOR AZZURRO: WALTER TRUSENDI

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *