Wimbledon: Impressioni sul tabellone maschile

di - 30 Giugno 2015

wimbly

Sorteggiato il tabellone maschile di Wimbledon 2015: il numero 1 e campione in carica Novak Djokovic potrebbe affrontare Stan Wawrinka in semifinale. Nole potrebbe prendersi così la rivincita sull’elvetico dopo la sconfitta in finale al Roland Garros visto che il numero 4 del seeding è stato sorteggiato nella parte alta del tabellone, mentre nella parte bassa ci saranno Roger Federer e Andy Murray. Nadal, testa di serie numero 10, ha evitato accoppiamenti proibitivi già agli ottavi: potrebbe affrontare Ferrer, per poi trovare probabilmente lo scozzese nei quarti. Il grande interrogativo del torneo riguarda proprio Djokovic, come dimostrano anche le quote delle scommesse sul tennis del sito http://www.bet365.it/news/it/betting/tennis. Il serbo avrà davvero digerito l’ennesima sconfitta a Parigi? Lo scopriremo subito visto che sarà lui a inaugurare il campo centrale nella giornata di lunedì, e lo farà contro un avversario ostico come Philipp Kohlschreiber, pericoloso soprattutto su un’erba ancora verde e fresca. Altro possibile ostacolo per il campione in carica potrebbe essere Bernard Tomic al terzo turno, mentre agli ottavi lo aspetta Anderson. Ai quarti la sfida con Nishikori sembra già scritta, ma il giapponese è un’incognita visto il recente ritiro dal torneo di Halle per un problema al polpaccio. Capitolo Wawrinka: L’erba è la superficie meno gradita allo svizzero, lo scorso anno raggiunse i quarti ma di fatto è l’unico risultato di rilievo sul verde in tutta la sua carriera; le altalenanti percentuali al servizio e la risposta quasi esclusivamente bloccata sono due dei grandi problemi di Stan sui rapidi terreni erbivori. Il tabellone gli da una mano fino agli ottavi: Sousa all’esordio, Becker o Estrella al secondo turno, Klizan o Verdasco al terzo (Thiem non sembra “da corsa” su questa superficie) e agli ottavi Goffin, Robredo oppure il redivivo Baghdatis. Ai quarti “Stanimal” potrebbe affrontare uno tra Dimitrov e Raonic, entrambi semifinalisti lo scorso anno, ma oggi grandi incognite per motivi diversi: il bulgaro affronta un periodo di regressione tecnica, mentre il canadese è tornato a giocare da poche settimane dopo lo stop dovuto all’infortunio al piede. Non è andata affatto male a Rafa Nadal, avrebbe potuto trovare avversari più pericolosi già agli ottavi invece il sorteggio gli ha regalato David Ferrer e dei primi turni abbordabili, anche se Dustin Brown al secondo potrebbe creargli delle difficoltà. Chi uscirà vincitore dal derby spagnolo affronterà probabilmente Andy Murray, vincitore al Queen’s e protagonista di un gran momento di forma, oltre ad essere perfettamente a suo agio su questi campi. L’ultimo quarto è quello di Roger Federer e Tomas Berdych. Il ceco ha un tabellone da non sottovalutare: esordio con Chardy e secondo turno forse con Mahut, al terzo ipotesi Gulbis e ottavi contro Simon. C’è anche Gael Monfils in quell’ottavo, ma il francese non offre garanzie tecniche. Federer esordisce con Dzumhur, già affrontato a Parigi, poi Querrey o Sijsling e al terzo turno occhio a Jack Sock, che sull’erba può essere pericoloso. Agli ottavi lo svizzero potrebbe affrontare Feliciano Lopez, ma lo spagnolo non ha giocato per niente bene i tornei di preparazione e ad approfittarne potrebbe essere il connazionale Bautista-Agut.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *