Cronache dal Foro Italico – Volume 10 – “Lorenzi di Lusso” (Audio)

di - 26 Aprile 2010

Paolo Lorenzi
(Paolo Lorenzi – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (articolo in partnership con Tennis.it)

Roma, 26 Aprile 2010 – Paolo Lorenzi conquista Roma. Il tennista senese ha raggiunto la prima vittoria Atp della stagione nel torneo più importante per i nostri colori. Paolino ha giocato un match straordinario per tenacia e acume tattico, prevalendo per 2-6 6-4 6-3 sullo spagnolo Montanes, quartofinalista a Montecarlo solo due settimane fa.

Partenza in salita. Lorenzi ha inizia il match molto teso e contratto, sbagliando tantissimo (7 errori gratuiti nei primi 3 giochi), trovandosi subito sotto 3-0 e subendo un parziale di 12-2. Paolino ha cercato di tenere il più possibile il ritmo dell’iberico, non riuscendo però a trovare la giusta chiave tattica.

Serve & Volley. Nel secondo set Paolino è partito subito forte, conquistando un break grazie soprattutto a tre chiavi tattiche importanti: la smorzata di rovescio incrociata, il serve & volley e il rovescio lungolinea. Paolo ha tentato le discese a rete, grazie al kick di rovescio, anche sulla seconda palla da sinistra. Tantissime le volè smorzate incrociate vincenti.

Montanes nervoso. Lo spagnolo ha iniziato a perdere colpi, incredulo di fronte ad un tennista che nel primo set sembrava non impensierirlo affatto. In più, dopo aver rotto le corde della racchetta (probabilmente la sua preferita), ha iniziato a sbagliare davvero troppo. Sul 4-4 è arrivato il break decisivo per Paolino, ormai in trans-agonistica e con il pubblico divenuto calcistico. E così si è giunti al terzo set.

Subito break. Ad inizio terzo set è arrivato subito il break di Lorenzi, bravissimo a veleggiare sulle ali dell’entusiasmo, sfruttando anche il nervosismo di Montanes, sempre più incredulo di fronte ad un avversario sempre più insidioso. Nel gioco successivo Paolo è salito 30-0 con il servizio, salvo poi disunirsi e subire il contro-break.

Momento di difficoltà. Nei due giochi successivi Paolo ha dovuto rimontare per ben due volte da 15-40, giocando alcuni colpi di pregevole fattura. Sul 3-3 è arrivato il momento decisivo, con Paolino che ha conquistato il break surclassando Montanes di volè smorzate. Paolino ha ripreso a servire alla grande (nella prima parte del secondo parziale e ad inizio terzo le prime in campo erano state molto poche) ed è salito 5-3. Nel gioco successivo Paolino ha giocato un lungolinea di rovescio vincente clamoroso che ha colpito in pieno la riga, chiudendo al primo matchpoint.

Prestazione impeccabile. Paolino ha disputato un match perfetto dal punto di vista tattico, alternando serve & volley a volè smorzate, palle corte a lungolinea di rovescio vincenti, senza mai spostarsi sul diritto (per non dover fare il tergicristallo sui colpi dell’iberico. Il servizio ha funzionato ad intermittenza, ma anche la seconda è stata sempre profonda ed inattaccabile. Il pubblico è stato poi importantissimo, sempre pronto ad incitare Paolino dopo ogni bel punto. Una prestazione davvero di lusso…

Queste le parole di Paolo Lorenzi in conferenza stampa:

© riproduzione riservata

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *