Itf Tevere Remo (25.000$): Il resoconto del 10/7/08 (Quarti di Finale)

di - 10 Luglio 2008


(Jessica Moore – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew

Lyubtsova b. Floris 63 36 61
Ho assistito solamente al terzo set, che la Floris ha sostanzialmente mollato sul 1-4. L’impressione però è che la partita abbia vissuto su un grandissimo equilibrio. Il diritto di Anna è veramente un colpo notevole, molto veloce e potente; anche con il rovescio riesce a comandare lo scambio; la Lyubtosva però è forse più giocatrice: molto forte e rapida in difesa e sempre pronta ad essere offensiva appena la Floris accorciava o rallentava leggermente. Buoni seganli comunque dalla Floris, che sembra aver superato il periodo buio delle ultime settimane.

Moore b. Gabba 60 62
Giornata decisamente negativa per Giulia Gabba, che in particolare al servizio, è apparsa molto imprecisa; tanti, troppi i doppi falli della piemontese. Gli errori in battuta sono certamente riconducibili ad una scarsa sicurezza mentale che in questo periodo fa soffrire Giulia. La Moore, dal canto suo, ha giocato un’ottima partita, tenendo sempre il comando del gioco grazie al proprio diritto, davvero molto insicivo. La Gabba nel secondo set inizialmente sembrava poter rimanere in scia della giovanissima australiana, ma purtroppo una sciagurata volè di rovescio a campo aperto, che le avrebbe consentito di andare sul 2-2, è finita in corridoio. Le giornate no capitano, sta di fatto che Giulia deve ritrovare un po’ di fiducia, in particolare sul servizio. Il talento è cristallino, con una preparazione fisica adeguata potrà raggiungere grandi risultati nel 2009.


(Patricia Mayr – Foto Nizegorodcew)

P. Mayr b. Shapatava 62 al terzo
Anche in questo caso ho assistito al terzo set; dopo oltre 3 ore di gioco, la maggiore freschezza atletica dell’austriaca ha avuto la meglio contro la potenza della georgiana. La Shapatava, classe 1989, è una ragazza da tenere d’occhio; con il diritto in particolare riesce ad imprimere grande velocità alla palla. La Mayr però è ancora troppo “giocatrice” per la georgiana. L’austriaca, classe 1986, potrebbe salire di livello tranquillamente; la attendiamo in tornei più prestigiosi nel 2009.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *