A1, Crema pareggia con Siracusa. Ma il 3-3 lascia in vetta i lombardi

di - 20 Ottobre 2019
La formazione del Tennis Club Crema (Foto GAME)

C’è un pizzico di amarezza per un paio di incontri particolarmente combattuti, nei quali la sorte non ha dato una mano ai padroni di casa. Ma il 3-3 casalingo fra Tennis Club Crema e Match Ball Siracusa nella seconda giornata del Campionato di Serie A1 resta un buon risultato, che conferma il valore del team capitanato da Armando Zanotti e soprattutto gli permette di restare in vetta nel Girone 1, con gli stessi 4 punti dei siciliani ma con una miglior differenza fra incontri vinti e persi. Merito del 5-1 all’esordio a Forte dei Marmi, al quale i lombardi hanno provato a dar seguito fra le mura amiche schierando il nuovo acquisto Paolo Lorenzi, numero 117 al mondo ma già top 40. Tuttavia, l’esordio del senese ha coinciso con un gran match dello spagnolo Bernabe Zapata Miralles, 22enne numero 234 Atp, che gli ha rimontato un set e nella bagarre del terzo parziale ha avuto la meglio per 4-6 6-4 6-3, dopo due ore abbondanti di gioco. La sconfitta del numero uno ha complicato la giornata dei cremaschi, prima in vantaggio col solito Adrian Ungur (splendido nel 6-1 6-2 imposto in un’ora ad Antonio Massara) e poi addirittura sotto per 2-1 quando Alessandro Ingarao ha domato per 6-4 6-7 6-3 un combattivo Lorenzo Bresciani, bravo a provarle tutte contro un avversario che partiva favorito. A far passare la paura ci ha pensato Samuel Vincent Ruggeri, che nell’ultimo singolare ha tenuto a debita distanza Ettore Zito, imponendosi per 6-3 6-2 e chiudendo sul 2-2 il bilancio dei singolari.

In parità anche i successivi doppi: Lorenzi e Bresciani non hanno deluso contro Ingarao/Zito, soffrendo un po’ nel secondo set ma riuscendo comunque a spuntarla per 6-2 6-4, mentre Andrey Golubev e Samuel Vincent Ruggeri si sono arresi a Massara e Zapata Miralles. Dopo un primo set a senso unico, i cremaschi sono entrati in partita e a suon di occasioni cancellate hanno iniziato a far sognare il terzo set. Ma dopo tre match-point sul 4-5, un quarto sul 5-6 e un quinto sul 3-6 del tie-break, sono stati costretti ad alzare bandiera bianca al sesto, cedendo per 6-2 7-6. “Onestamente – ha detto il capitano Armando Zanotti –, questo pareggio ci sta un po’ stretto. Zapata Miralles ha fatto un gran match contro Lorenzi, sfruttando il vantaggio di non aver nulla da perdere, mentre Bresciani ha lottato per quasi tre ore ma è stato sfavorito da un paio di episodi. C’è un po’ di rammarico, ma il tennis è così. Prendiamo questo punto, che ci permette di restare in testa al girone, e guardiamo avanti”. Il prossimo impegno, domenica 27 ottobre e di nuovo sui campi di casa, si chiama Sporting Club Sassuolo, squadra che dopo la sconfitta all’esordio contro Siracusa ha inflitto un secco 5-1 al Tennis Club Italia, dimostrando di avere le carte in regola per fare bene. Sarà un altro duello impegnativo, ma in Serie A1 non c’è nulla di semplice.

RISULTATI
SECONDA GIORNATA GIRONE 1

Tennis Club Crema vs Match Ball Siracusa 3-3

Adrian Ungur (C) b. Antonio Massara (S) 6-1 6-2, Bernabe Zapata Miralles (S) b. Paolo Lorenzi (C) 4-6 6-4 6-3, Alessandro Ingarao (S) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-4 6-7 6-3, Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Ettore Zito (S) 6-3 6-2, Massara/Zapata Miralles (S) b. Golubev/Vincent Ruggeri (C) 6-2 7-6, Lorenzi/Bresciani (C) b. Ingarao/Zito (S) 6-2 6-4.

CLASSIFICA GIRONE 1

1. Tennis Club Crema, 4 punti (8-4)

2. Match Ball Siracusa, 4 punti (7-5)

3. Sporting Club Sassuolo, 3 punti (7-5)

4. Tennis Club Italia, 0 punti (2-10).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *