Lumezzane si arrende a testa alta. La “prima” in A1 sfugge solo al tie-break del doppio

di - 13 Ottobre 2019
La formazione di Serie A1 del Bal Lumezzane

Fare il proprio esordio nel massimo campionato nazionale contro la squadra che quel campionato lo ha vinto in quattro delle ultime sei edizioni non è per niente facile. Ma nella “prima” assoluta in A1, il Bal Lumezzane è uscito a testa alta, sconfitto dalle pluri campionesse del Tennis Club Prato ma capace di vendere cara la pelle fino all’ultimo punto, mostrando di avere le carte in regola per ambire a un buon campionato. La differenza nel palmarès fra le due realtà era già di per sé un ostacolo, e in più la squadra toscana si è presentata in Lombardia con la migliore formazione possibile, tanto da obbligare agli straordinari la numero uno Martina Trevisan, in campo sabato in Sardegna per la finale di un torneo Itf da 25 mila dollari e poi partita immediatamente per la provincia di Brescia. Sul sintetico del Tennis Club Lumezzane è finita 3-1 per le ospiti, subito avanti proprio grazie alla mancina di Firenze, che non ha accusato il repentino passaggio dalla terra rossa all’aperto al veloce indoor, spuntandola per 6-2 6-1 su Georgia Brescia. Ma le toscane hanno avuto ben poco tempo per festeggiare, perché una ventina di minuti più tardi è arrivato l’1-1 di una splendida Ylena In-Albon. La svizzera non partiva favorita contro la slovacca Kristina Kucova, numero 145 Wta ma con un best ranking di numero 71, invece ha ripreso esattamente da dove aveva lasciato nel 2018, sfoderando un’altra grande prestazione che le ha permesso di imporsi per 6-3 6-4, regalando alla sua squadra il primo storico singolare vinto in A1.

Il Tennis Club Prato è però tornato in vantaggio un’oretta più tardi, grazie al successo di Lucrezia Stefanini contro Rubina De Ponti, sconfitta per 6-2 6-1, e poi ha completato l’opera dopo la pausa, nel doppio conclusivo. Le pratesi hanno schierato la coppia Stefanini/Trevisan, mentre il capitano delle bresciane Alberto Paris ha mandato in campo la migliore di giornata, Ylena In-Albon, in coppia con la comasca Eleonora Canovi, altro elemento del vivaio (la cui presenza è obbligatoria in uno dei singolari e nel doppio). Un accoppiamento azzeccato, visto che le due ragazze sono riuscite a sorpresa a strappare il primo set alle rivali, chiudendo per 6-4, e dopo l’1-6 del secondo sono arrivate a giocarsi il punto del possibile 2-2 al long tie-break. In-Albon e Canovi sono state anche in vantaggio per 3-2, ma quando è arrivato il momento decisivo la coppia rivale si è mostrata superiore, infilando un parziale di 8 punti consecutivi che le ha consegnato il successo, per 4-6 6-1 10/3. “Per essere l’esordio in Serie A1 – ha detto il capitano Alberto Paris – non è andata affatto male. Ylena In-Albon ha giocato a un livello incredibile in singolare, e anche nel doppio le ragazze non sono andate lontane dalla vittoria. C’è addirittura un pizzico di rammarico perché a un certo punto speravamo in un pareggio, ma a questi livelli basta poco per cambiare una partita. Comunque il nostro avvio resta incoraggiante”. Visto l’esito della prima giornata, il team bresciano può guardare con fiducia alla seconda, fra sette giorni al Tc Genova, che all’esordio ha superato per 4-0 Faenza. Sarà un’altra sfida complicata, ma il Bal Lumezzane ha dimostrato di potersela giocare.

RISULTATI
Prima giornata Girone 1
Tennis Club Prato b. Bal Lumezzane 3-1
Martina Trevisan (P) b. Georgia Brescia (L) 6-2 6-1, Ylena In-Albon (L) b. Kristina Kucova (P) 6-3 6-4, Lucrezia Stefanini (P) b. Rubina De Ponti (L) 6-2 6-1, Trevisan/Stefanini (P) b. In-Albon/Canovi (L) 4-6 6-1 10/3.

CLASSIFICA GIRONE 1
1. Tennis Club Genova 1893, 3 punti (4-0)
2. Tennis Club Prato, 3 punti (3-1)
3. Bal Lumezzane, 0 punti (1-3)
4. Club Atletico Faenza, 0 punti (0-4)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *