Il Trofeo Lineastile a Speronello e Giovine: la prima volta dell’Open è già un successo

di - 28 Settembre 2021
La premiazione del tabellone femminile a Villanuova sul Clisi, concluso col successo della pugliese Claudia Giovine

Al Milanino Sporting Club non hanno alcun timore a porsi ambizioni di primissimo piano. Solamente tre mesi dopo aver rilevato la gestione dello splendido centro di Villanuova sul Clisi è stato organizzato un ricco Open da 7.500 euro di montepremi, per fare esperienza sul campo e promuovere il rilancio dell’impianto. Il successo dell’evento ha confermato l’intenzione di puntare subito in alto, col sogno di approdare nel circuito internazionale già dal 2022. Ma prima ci sono da celebrare i due vincitori del 1° Trofeo Lineastile: il trevigiano Marco Speronello e la brindisina Claudia Giovine. Due giocatori che hanno abbandonato – lui da molto, lei da fine 2020 – l’attività internazionale, ma rimangono estremamente competitivi e l’hanno dimostrato sulla terra del Milanino, vincendo i rispettivi tabelloni senza cedere alcun set. Il successo di Speronello non è stato altro che la conferma di una legge ormai chiara negli Open del Nord Italia: ai più importanti il veneto non manca mai e spesso torna a casa col titolo, come era già successo nelle scorse settimane anche in altri eventi giocati in provincia di Brescia. A Villanuova sul Clisi il trentenne di Montebelluna ha imposto la sua superiorità a tutti gli avversari incontrati, fino a conquistare la finale di lunedì contro l’altro veneto Tommaso Gabrieli, sorpresa del torneo. Il mancino di Bassano del Grappa aveva fatto fuori prima il favorito numero 1 Fabrizio Ornago e poi il numero 4 Davide Pontoglio, ma nel match decisivo non è riuscito ad andare oltre il 6-3 6-2 finale, che ha consegnato a Speronello il decimo titolo Open del 2021.

Ancora più rapida la finale femminile, che due giorni prima aveva incoronato Claudia Giovine. La pugliese, cugina di Flavia Pennetta e già fra le prime 300 della classifica WTA, è arrivata in provincia di Brescia col solo obiettivo di conquistare il titolo e ce l’ha fatta senza particolari difficoltà, lasciando quattro game in semifinale ad Aurora Corvi e uno in meno nella finale contro la bresciana Gloria Stuani, superata per 6-1 6-2. “Per noi – dice Nico Maietta, presidente del Milanino Sporting Club – è stata un’edizione meravigliosa, che ci ha permesso di fare tanta esperienza sotto numerosi punti di vista. Era sul serio una prima volta, e siamo soddisfatti di come è andata: abbiamo visto del tennis di qualità e due belle finali, con tanto pubblico anche in quella maschile, malgrado la collocazione al lunedì dovuta alle esigenze dei due finalisti. Abbiamo conosciuto tanti ottimi tennisti e tante belle persone, che ci auguriamo di ritrovare in futuro sui nostri campi”. Lo sperano anche i giocatori stessi, visti i numerosi complimenti ricevuti dallo staff per location e organizzazione. “È stato gratificante – dice ancora Maietta – e non potremmo essere più felici. Un ringraziamento speciale al nostro title sponsor Lineastile e a tutti i partner dell’evento, che ci hanno permesso di garantire determinati standard di qualità”. È da lì che gli organizzatori puntano a ripartire, con l’obiettivo di rendere l’evento sempre più importante. Senza perdere tempo.

RISULTATI
Singolare maschile – Quarti di finale: Gabrieli b. Ornago 6-1 6-1, Pontoglio b. Malgaroli 7-6 7-6, La Vela b. Pasini 6-0 6-1, Speronello b. Melisi 6-3 6-4. Semifinali: Gabrieli b. Pontoglio 6-7 7-6 10/1, Speronello b. La Vela 6-4 6-3. Finale: Marco Speronello b. Tommaso Gabrieli 6-3 6-2.
Singolare femminile – Semifinali: Giovine b. Corvi 6-1 6-3, Stuani b. Bernardi 6-3 7-6. Finale: Claudia Giovine b. Gloria Stuani 6-1 6-2.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *