Exposed media guide: statistiche superflue dall’Australian Open

Album dei calciatori, cataloghi Ikea e media notes. Quando si tratta di sfogliare qualcosa nei tempi morti l’ordine è rigorosamente questo. Evito di soffermarmi sui primi due,  anche perché pallone tra i piedi e cacciavite in mano mi hanno solo provocato dispiaceri, mentre con del tennis qualcosa alla fine si salva. Redatte da ATP, WTA o dal torneo stesso a seconda dei casi – negli slam ed in alcuni 1000 si arriva ad averle tutte e tre -, racchiudono numeri e dati pronti da snocciolare al momento opportuno. Questi PDF arrivano ad attestarsi intorno al centinaio di pagine e tra tante statistiche utili, se ne celano alcune tanto curiose quanto poi inutili al fine pratico. Attingendo alla guida dell’Australian Open 2022 ho fatto dunque una rapida cernita e ho estratto qualche curiosità (riferite a singolare maschile e femminile) che probabilmente nessuno sentirà il bisogno di citare durante la rassegna.

2 volte in Nuova Zelanda – Aprendo la guida salta subito all’occhio l’elenco di quelle che sono state le sedi dell’Australian Open. Guida Melbourne a quota 67 e seguono in ordine: Sydney (17), Adelaide (14), Brisbane (7), Perth (3) e la Nuova Zelanda con 2 edizioni ospitate. Quando il torneo era noto con il nome di Astralasian Championships (fino al 1926), i “fratelli” neozelandesi ospitarono la manifestazione nel 1906 a Christchurch e nel dicembre 1912 a Hastings (si concluse nel gennaio dell’anno successivo).

Lontani dal record – Allo stato attuale è naturalmente limitata la capacità di Melbourne Park, che nelle prime tre giornate di Australian Open 2022, ha accolto complessivamente: 25.206, 26.367 e 25.653 persone. Numeri lontani anni luce da quello che è il record assoluto, toccato sabato 25 dicembre 2020, con 93.703 presenze.

La partita da 93 giochi – Nel 1970, pochi mesi prima dell’introduzione del tie-break, Dennis Ralston sconfisse John Newcombe con il punteggio di 19-17 20-18 4-6 6-3. Questo è tuttora il match con più game giocati nella storia dello slam australiano.

Doppio bagel – Tenendo conto esclusivamente dei main draw di singolare maschile e femminile, sono complessivamente 26 i 6-0 6-0 nella storia dell’Australian Open. 6 sono maturati in incontri maschili, ben 20 invece tra le donne. Record assoluto per Margaret Court, che ne ha inflitti ben 6. Si difendono anche Wendy Turnbull, Kim Clijsters e Maria Sharapova che sono riuscite 3 volte a testa nell’impresa. Nel match di 1° turno del torneo 2011, la sfortuna ha messo la nostra Tathiana Garbin dalla parte sbagliata della rete, sconfitta 6-0 6-0 da Marion Bartoli.

PRIMI CAMPIONI STRANIERI (SINGOLARE)

Maschile: Fred Alexander (USA – 1908)
Femminile: Dorothy Round (GBR – 1935)

PRIME FINALI TUTTE STRANIERE
Maschile, 1912: James Parke (GBR) d Alfred Beamish (GBR)
Femminile, 1950: Louise Brough (USA) d Doris Hart (USA)

Da ragazzo ad adulto, chi ha fatto la doppietta? 12 giocatori e 9 giocatrici possono fregiarsi dell’essere riusciti a conquistare l’Australian Open dopo essersi imposti in carriera nel torneo junior. Evonne Goolagong, Ken Rosewall, Rod Laver e John Newcombe sono alcuni di quelli ed esserci riusciti. Il record di titoli in questo senso è di Jack Crawford, che ha fatto due volte il poker: tra gli under consecutivamente (1926-1929) e poi saltando un anno nel torneo principale (1931, 1932, 1933 e 1935). Gli unici non australiani ad essere riusciti nell’impresa sono Stefan Edberg (Svezia) e Victoria Azarenka (Bielorussa). Lo scandinavo campione junior nel 1983 si è poi ripetuto nel major a a due ed a quattro anni di distanza. Ci ha messo di più Vika, campionessa under 18 nel 2005 e campionessa slam nel 2012 e nel 2013.

Il flop dei campioni – Roscoe Tanner (1977), Boris Becker (1997) e Jennifer Capriati (2003) sono gli unici campioni dell’Australian Open ad essere stati eliminati al primo turno nell’anno della difesa al titolo.

IL DIVARIO PIÙ GRANDE TRA IL PRIMO E L’ULTIMO TITOLO DI SINGOLARE

Maschile: Ken Rosewall (1953-1972), 19 anni
Femminile: Nancye Wynne Bolton (1937-1951) e Serena Williams (2003-2017), 14 anni

I MANCINI AD AVER TRIONFATO:

Maschile:
Horace Rice (1907)
Norman Brookes (1911)
Jack Hawkes (1926)
Mervyn Rose (1954)
Rod Laver (1960/62/69)
Jimmy Connors (1974)
Roscoe Tanner (1977, Jan)
Guillermo Vilas (1978/79)
Petr Korda (1998)
Rafael Nadal (2009)

Femminile:
Martina Navratilova (1981/83/85)
Monica Seles (1991/92/93/96)
Angelique Kerber (2016)

Leggi anche: