Fano: dopo la pioggia rispunta Volandri

di - 10 Agosto 2016

Filippo Volandri (foto GAME)

Nella giornata di mercoledì il maltempo scombussola i piani dell’Adriatic Challenger, torneo internazionale Atp da 42.500 euro di montepremi più ospitalità. Rovesci sì, ma temporaleschi, hanno costretto gli organizzatori a rivedere tutto il programma di gioco e solo a partire dalle ore 18 i primi match hanno potuto avere inizio. Dopo la pioggia, dunque, sul campo centrale del Circolo Tennis Fano il primo ad andare in scena è stato un brillante Filippo Volandri. Il livornese, che conferma le buone sensazioni ritrovate durante tutta questa stagione, si è imposto con un duplice 6-2 sull’austriaco Bastian Trinker. L’azzurro è partito forte andando subito avanti di due break mantenendo le distanze fino a fine parziale. Nel secondo set stesso andamento, ma con i break giunti nel terzo e nel settimo gioco. Per il toscano nei quarti di finale c’è la sfida contro il vincente dell’ottavo tra il piemontese Lorenzo Sonego e la testa di serie numero 3 del torneo, vale a dire l’argentino Nicolas Kicker. Matteo Donati continua la sua marcia all’Adriatic Challenger. Il piemontese ha battuto nel turno serale il belga Arthur De Greef, sesta testa di serie del torneo, col punteggio di 6-4 6-2. Donati è partito forte ottenendo subito il break in apertura, allungando poi sul 5-2. Al momento di servire per il set, però, l’alessandrino ha perso il servizio, ma al secondo tentativo ha conquistato il primo parziale. Nel secondo, al terzo e al settimo gioco i break che hanno permesso all’allievo di Massimo Puci di aggiudicarsi il match. Per lui ora la sfida nei quarti contro il francese Axel Michon. Proprio il transalpino ha sconfitto il ligure Gianluca Mager salvando pure un match point nel tie-break del secondo set. 1-6 7-6 6-4 il risultato finale dell’incontro durato ben due ore e mezza. Niente da fare anche per Lorenzo Sonego battuto dalla terza testa di serie, l’argentino Nicolas Kicker, per 6-3 2-6 6-1.

Con i protagonisti costretti ai box per tutta la giornata a causa dell’acqua, e solo in serata tornati a calcare la terra rossa del Ct Fano, ecco l’occasione per fare il punto sul momento dei giovani azzurri. A farlo è il tecnico federale Giorgio Galimberti, ex davisman azzurro e oggi anche responsabile del progetto Fit Over 18. “Tra Cortina e Fano, ma anche in precedenza, ho potuto assistere a prestazioni molto buone e convincenti dei nostri. L’ultima in ordine cronologico, proprio qui all’Adriatic Challenger, quella di Andrea Pellegrino contro lo spagnolo Carballes Baena (testa di serie n.1 del torneo, ndr). Un match che è l’ennesima prova di quanto i giovani azzurri stiano crescendo settimana dopo settimana. Il passaggio dai tornei Futures ai Challenger non è mai facile – prosegue Galimberti -, ma ci stanno facendo vedere grande personalità”. E Pellegrino non è il solo che ha conquistato le attenzioni del tecnico lombardo oggi di base a San Marino. “Lo stesso discorso vale per Bahamonde, Mager, Sonego, Donati e anche Eremin, nonostante la sconfitta con Volandri. Tutti stanno dimostrando come il progetto over 18 dia risultati, ed è un bene per tutto il movimento vedere le giovani leve vincere partite e collezionare bei risultati”. Il tutto in attesa che il sole torni a fare capolino sulla terra rossa e che gli appassionati affollino le tribune del Ct Fano. A proposito, l’ingresso è gratuito per tutta la durata della manifestazione, mentre news e live score sono disponibili sul sito www.adriatichallengerfano.com.

I RISULTATI DI GIORNATA

Singolare, secondo turno: F. Volandri (ITA) b. B. Trinker (AUT) 6-2 6-2, A. Michon (FRA) b. G. Mager (ITA) 1-6 7-6(8) 6-4, N. Kicker (ARG) [3] b. L. Sonego (ITA) 6-3 2-6 6-1, M. Donati (ITA) [WC] b. A. De Greef (BEL) [6] 6-4 6-2.

Doppio, quarti di finale: J. Souza (BRA) / A. Collarini (ARG) b. G. Gigounon (BEL) / L. Giustino (ITA) 6-3 6-3, R. Ghedin / A. Motti (ITA) [1] b. S. De Waard (AUS) / A. Mies (GER) 7-5 7-5. Doppio, primo turno: V. Galovic (CRO) / C. Rodriguez (COL) b. A. Brizzi / M. Cecchinato (ITA) 6-3 7-6(4) , F. Bahamonde / A. Pellegrino (ITA) [WC] b. G. Mager / L. Sonego (ITA) [WC] 6-3 6-7(5) 10/7.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *