Challenger Manerbio 2019, Gaio approfitta del ritiro di Giustino. In semi anche Lorenzi

di - 9 Agosto 2019

Federico Gaio, nell’unico derby azzurro in quarti di finale, approfitta del ritiro della testa di serie numero 2 Lorenzo Giustino, che sul 4-2 0-15 in favore del suo avversario ha accusato un problema al braccio. Il nativo di Faenza, quinta testa di serie, approda così in semifinale al Challenger di Manerbio e nel penultimo atto del torneo sfiderà l’argentino Federico Coria, testa di serie numero 4 del tabellone, che oggi ha sconfitto con un doppio 6-4 il giovane ungherese Zsombor Piros.

Nella parte alta di tabellone gioie e dolori per il tennis azzurro.  La prima testa di serie del torneo, ossia Paolo Lorenzi, approda invece in semifinale , grazie alla splendida vittoria in rimonta (1-6 7-5 6-4) sul francese Sadio Doumbia. Il 37enne senese è stato infatti bravissimo a ribaltare un match che lo vedeva indietro per 6-1 4-3 ed approdare nella terza semifinale Challenger in stagione.

Andrea Arnaboldi, testa di serie numero 8 del torneo lombardo, è stato invece eliminato dopo 2 ore e 42 minuti dall’ex top 50 russo Tejmuraz Gabashvili col punteggio di 7-6(2) 4-6 6-3. Un match decisamente equilibrato, in cui alla fine è prevalsa la maggior potenza del russo, che, in particolare nel terzo set, col rovescio è spesso riuscito a cambiare il ritmo dello scambio.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *