Carolina Pillot: “L’obiettivo del 2010 è entrare tra le top-500”

di - 28 Novembre 2009

Carolina Pillot
(Carolina Pillot – Foto Nizegorodcew)

Carolina Pillot è una ragazza da tenere d’occhio. Romana, classe 1992, la Pillot si allena al Club Nomentano (club di proprietà della sua famiglia) e in questo 2009 ha conquistato i punti per entrare in classifica, attestandosi alla posizione 880 del ranking Wta. Carolina ha due ottimi fondamentali e da fondocampo tiene lo scambio anche con ragazze tra le prime 300 del mondo; il suo limite, per adesso, è forse quello di non avere tante variazioni nel proprio gioco; in più, in alcune circostanze, potrebbe essere ancora più offensiva e venirsi a prendere il punto a rete. In questa stagione i suoi migliori risultati sono stati il secondo turno al Tevere Remo (25.000$) e i quarti di finale raggiunti a Ciampino (10.000$). Ma l’elemento che da maggiori fiducia sono le tante partite, vinte o anche perse seppur lottando, contro avversarie di livello decisamente più alto (almeno per ora) in termini di classifica. Da segnalare le vittorie su Di Giuseppe e Cigui e le sconfitte di misura con Martinovic, Di Sarra e Remondina. A livello junior Carolina si è ben comportato, conquistando la finale al Città di Prato e i quarti a Firenze. A livello under 18 è tra le prime 100 al mondo. Abbiamo scambiato due parole con Carolina Pillot..

Il 2009 è stato un anno molto positivo e complessivamente mi darei un 8 in pagella. Avrei potuto vincere qualche partita in più, soprattutto nelle qualificazioni di Wimbledon junior, dove credo sarei potuto entrare in tabellone; ma purtroppo non mi sono trovata a mio agio sull’erba. Le migliori partite le ho giocate sicuramente a Ciampino, dove ho raggiunto i quarti di finale, e anche nei tornei junior, nei quali mi sono sempre espressa ad ottimi livelli. Ultimamente credo di aver migliorato moltissimo il servizio, mentre sto cercando di lavorare sulla parte atletica, in particolare sulla rapidità. Anche il gioco al volo deve essere implementato. L’obiettivo per il 2010 è quello di entrare, almeno spero, tra le prime 500 Wta. Per farlo, cercherò di giocare non soltanto 10.000$, ma anche tornei da 25.000$ e 50.000$.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *