Itf Monteroni (25.000$): Le voci delle protagoniste

di - 1 Agosto 2009

Alexia Virgili
(Alexia Virgili – Foto Nizegorodcew)

Il torneo Itf di Monteroni ha preso il via oggi con il primo turno di qualificazione. Hanno già superato il primo ostacolo Roxana Vaideanu (62 62 a Letizia Lo Re), Alexia Virgili (61 60 a Indra Bigi), Federica Grazioso (75 75 ad Alessia Bertoia), Stefania Fadabini (67 75 76 a Federica Quercia) e Valentine Confalonieri (46 63 61 a Carlotta Ripa). Eliminata invece Francesca Bernardi, superata da Elena Bogdan col punteggio di 61 61.

Valentine Confalonieri, da Monteroni, ci ha dichiarato: “Ultimamente le cose non stavano andando benissimo. Non cacciavo più la palla in campo e mentalmente non riuscivo a ritrovarmi. Ho perso molte partite che avrei potuto e dovuto vincere. Purtroppo sono stata assente in campo per un po’. Così ho deciso di fermarmi qualche giorni. Riprendo adesso da Monteroni, dove ho superato oggi il primo turno di quali.

Queste invece le parole di Alexia Virgili, riprese dal sito ufficiale del torneo (www.itfmonteroni.com): “Mi sento bene. Voglio qualificarmi per il main draw e vedere poi giorno per giorno cosa mi riserverà questo torneo a cui sono molto legata. Nelle mie vene scorre anche un po’ di sangue senese, qui mi sento a casa. L’ospitalità è ottima e l’ambiente non è stressante. L’obiettivo del 2009 è rientrare tra le prime 400 al mondo. Ora non posso chiedere di più ad una stagione già in corso. Sto lavorando molto sul piano fisico, sulla resistenza e sull’aggressività in campo. È importante però potenziare l’aspetto fisico e lavorare sul piano psicologico nella gestione dei vantaggi e dei momenti delicati delle partite. Qui c’è un tabellone di tutto rispetto: Patricia Mayer, Romina Oprandi, Evelyn Mayer e Simona Halep sono tenniste di grande valore. Spero di potermi confrontare con loro su alti livelli. Poi giocherò in Austria e proverò a qualificarmi per i 100mila dollari di Biella e i 50mila di Mestre. Sono fiduciosa.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *