David, Il Videogioco..

di - 2 Novembre 2007

di Alessandro Nizegorodcew

David Nalbandian continua a giocare un tennis incredibile, un tennis da giocatore di valore assoluto, da fuoriclasse della racchetta. David Nalbandian continua a vincere partite, a mietere vittime illustri. David Nalbandian continua a battere Roger Federer..

Guardando gli incontri disputati dal tennista argentino da Madrid ad oggi, chiunque ami il tennis non può non essersi emozionato ad ogni colpo. Io personalmente sono saltato dalla poltrona più volte, ritrovandomi a tifare senza mezzi termini per Nalbandian. Quando ci si concentra, osservando una partita di tennis, si cerca di immaginare il colpo che il giocatore per cui tifiamo sta per realizzare; si cerca di prevedere, come fosse un desiderio, la direzione di un rovescio, di un diritto, di una volè smorzata; quando ci si concentra osservando una partita di tennis, si cerca di guidare con gli occhi ogni colpo del proprio protetto, quasi fosse un videogioco. Ebbene tutte le partite di Nalbandian sembrano un videogioco; il tennista di Cordoba sembra disegnare le traiettorie in maniera perfetta, ogni colpo sembra andare dove deve andare, ogni volè si ferma nel punto esatto in cui ti aspetti finisca. E, ci avrete fatto caso anche voi, quando arriva l’errore di David, si cade dalle nuvole, come a dire “non può aver sbagliato..” Ogni rovescio incrociato sembra telecomandato, ogni volè sembra guidata da un joystick.. emozionante e sconvolgente, per uno sport così difficile da interpretare..

Le analisi tecnico-tattiche si sono sprecate in queste settimane..quindi vi chiedo solo cosa ne pensate? Ennesimo fuoco di paglia di un giocatore che resterà un incompiuto o David potrebbe davvero aver trovato una sua dimensione da campione totale?

{democracy:10}
© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *