Scofield’s Corner – L’Opinione di Congy (4)

di - 22 Luglio 2009

Nella quarta puntata dello Scofield’s Corner, Fabio si è soffermato ovviamente sugli ottimi risultati degli azzurri; da una parte la splendida semifinale di Fognini a Stoccarda (battendo Davydenko), dall’altra l’ingresso nei top-100 di Flavio Cipolla.

Flavio Cipolla
(Flavio Cipolla – Foto Federico Danza)

di Fabio Colangelo

Cipolla, presente e futuro da top-100
Cipo sarebbe arrivato dove è ora anche prima, se non avessero cambiato l’assegnazione dei punti e nell’ultimo mese non avesse avuto il problema al polso (che purtroppo ha ancora) che non gli ha permesso di giocare al meglio. Ha tutte le carte in regola per rientrare nei 100 entro al fine del 2009, dopo che, nelle prossime settimane, ne uscirà a causa di alcuni importanti punti che gli scadono. Molto dipenderà dagli Us Open, dove ha una scadenza importante (terzo turno). Sono sicuro che senza dolori e con una giusta programmazione, ONION potrebbe chiudere l’anno nei primi 100 per rimanerci a lungo! Lui ne è super consapevole e questo è un grandissimo punto di partenza!

Fabio, crescita costante..
Come avevo scritto la scorsa settimana, i due match vinti in lotta a San Benedetto mi avevano dato grossa fiducia. Infatti aveva praticamente perso con Santoro a Stoccarda; invece ha rimontato e ha fatto un gran torneo (Davydenko è una grandissima vittoria secondo me!). Tecnicamente Fabio deve migliorare molto il servizio in tutti i suoi aspetti: velocità, percentuale, rotazioni. Anche lui è consapevole che al momento è questo il suo tallone d’achille, soprattutto in un tennis moderno nel quale il servizio è così importante. Il suo punto di forza è ovviamente il diritto, che gioca bene in ogni posizione del campo, grazie alla sua ottima mobilità, che gli permette di colpire sempre in equilibrio. Tatticamente Fabio è sempre piuttosto intelligente e si difende in modo eccelso. A mio parere, dovrebbe cercare più spesso la via della rete per chiudere tanti punti “facili”; ha una grande mano e a rete potrebbe giocare molto bene!

Soderling e la strada verso Londra..
L’anno scorso ero a Bastad e ho visto Soderling per tre set contro Fognini. In certi momenti mi chiedevo come facesse a non essere primi 10 stabilmente. La potenza del servizio e dei fondamentali era impressionante in alcuni frangenti. Credo che il Roland Garros gli abbia dato quella fiducia che gli serviva per rendersi conto di poter essere tranquillamente a quel livello. Mi aspetto di vedere cosa potrà combinare sul cemento, dove potrebbe essere ancora più pericoloso. Senza infortuni, lo vedo al Master di Londra..

Marrai, presto di nuovo nei top-300
Non ho seguito molto i problemi fisici di Marrai, ma visti i risultati dello scorso anno, credo valga di più di un 15.000$ vinto in Georgia. Mi auguro che abbia risolto tutti i suoi problemi e possa tornare al più presto sotto i 300, in modo da poter giocare challenger con regolarità e vedere fin dove potrà arrivare.

Fabio Colangelo
(Fabio Colangelo)

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *