Trevisan, una settimana quasi perfetta..

di - 23 Marzo 2010

Matteo Trevisan
(Foto Walter Lo Cascio)

di Michele Maltese (inviato a Caltanissetta)

Nel bel mezzo di una crisi del tennis italiano, uno sprazzo d’azzurro prova a dare un po’ di fiducia a tutto il movimento maschile.

A Caltanissetta,( challenger da 42.500 euro su terra), la giovane promessa Matteo Trevisan, trova la miglior settimana della sua carriera ,issandosi fino alla finale del torneo siciliano.

Il Toscano ha ripagato in pieno la fiducia datagli , con una wild card, dagli organizzatori, inanellando per tutta la settimana prestazioni di altissimo livello .

Primo turno non facilissimo contro il qualificato croato Skugor, battuto soltanto 63 al 3 set.

Secondo invece in scioltezza, contro l’ex top 50 Ramirez Hidalgo, liquidato in 2 set 63 62, mentre ai quarti, ottima prestazione nel derby italiano contro Paolo Lorenzi, chiuso dopo una lunga battaglia con un autoritario 62 al terzo set.

Grande lotta anche in semi contro lo spagnolo “anomalo” Ivan Navarro, giocatore dalle spiccate doti offensive anche sulla terra. Il match si chiude in tarda serata e solo al tie brek decisivo, in cui entrambi i giocatori giocano in maniera perfetta ,con l’azzurro che alla fine la spunta solo grazie alla sua freddezza ad al suo cinismo nei punti cruciali.

Poche ore dopo, domenica mattina ,davanti ad una bella cornice di pubblico, la finale contro Robin Hasse. Olandese, ex N56 del mondo e giocatore di grande talento, ma cagionevole fisicamente, con diversi infortuni che lo hanno condizionato in questi ultimi anni.

Vittoria alla fine meritata per in nostro prossimo avversario di coppa Davis. Matteo tiene bene nel primo set grazie al servizio, sciupa 3 palle break sul 3 pari e concede il break all’undicesimo gioco che chiude il set sul 7-5

Nel secondo l’azzurro ci prova ancora, si procura altre 3 palle break nel primo gioco ,ma Haase le annulla prontamente. Da li è un assolo per l’olandese ,che piazza 2 break di fila e chiude il match sul 63 in poco meno si un ‘ora e mezza.

Matteo ha pagato forse la stanchezza dei match precedenti,e la mancanza d’ abitudine a match del genere. Resta comunque una settimana da incorniciare per Trevisas ,che gli garantisce non solo grande fiducia per l’immediato futuro, ma anche ben 55 punti ATP, che gli permettono oggi ,di raggiungere il suo best ranking (376).

Da sottolineare come il comune denominatore di queste ottime prestazioni sia stata la grande solidità al servizio mostrata per tutta la settimana, con percentuali anche superiori al 60 % di prime , e un ottima combinazione servizio/ dritto quasi sempre vincente.

Nonostante la sconfitta grande soddisfazione anche per il suo tecnico Fabrizio Fanucci:

settimana veramente positiva, molto di più rispetto al previsto. Matteo ha infatti mostrato di avere raggiunto gli obiettivi che volevamo, e grazie anche alla sua ottima condizione fisica è riuscito a tirare fuori il meglio di se

Peccato per la sconfitta in finale. Ma un po’ di stanchezza dei match precedenti e una leggera contrattura alla coscia lo hanno condizionato.

Per il resto un grande plauso a tutto il circolo di Caltanissetta , come sempre impeccabile nell’organizzazione di questo torneo, divenuto ormai appuntamento fisso per tutti gli appassionati siciliani.

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *