Anastasia Grymalska, vittoria agrodolce: “Sono senza allenatore..”

di - 4 Agosto 2010

Anastasia Grymalska
(Anastasia Grymalska – Foto Nizegorodcew)

di Renato Lugarini

Durante l’ultimo giorno di qualificazioni del torneo di Monteroni d’Arbia le giocatrici del tabellone principale arrivano al circolo alla spicciolata. Il clima è sereno e disteso. Gli incontri sono terminati nel primo pomeriggio e mentre alcune ragazze, come Gabba, Virgili e Sulpizio, sono impegnate a giocare e a scherzare in campo con i bambini, altre vanno a godersi la piscina, di cui la regina incontrastata pare sia Alice Balducci! Incrocio lungo i vialetti del Match Ball Anastasia Grymalska, fresca vincitrice del torneo di Gardone Val Trompia, e prima che anche lei vada a farsi un tuffo, le chiedo di raccontarci questo suo secondo successo a livello itf, il primo del 2010: “fino ai quarti non ho avuto problemi, poi ho incontrato la Barbieri, con cui mi allenavo fino a due settimane fa. Non è stato un match facile, anche a livello psicologico. Era presente anche Galli, il mio ex allenatore, che ora segue solo Gioia. Comunque, dopo aver già perso due volte con lei quest’anno, ho cambiato atteggiamento, giocando più aggressiva e più carica e ho portato a casa la partita 63 62. Ho giocato semifinale e finale lo stesso giorno a causa della pioggia. Con la Moroni il match è stato piuttosto brutto, con la Cigui in finale ho vinto facile, anche perchè lei è entrata in campo piuttosto tesa. Sono soddisfatta, anche se l’emozione del primo titolo resta una cosa unica. Dopo Monteroni andrò a giocare un altro 25.000 in Belgio e poi si vedrà”. Così come da vedere sarà, a questo punto, il supporto tecnico. Il sorriso di Anastasia si incrina un po’.. “Adesso sono senza allenatore, un po’ mi segue mio padre che sa come sostenermi. Voglio comunque ringraziare il mio ex allenatore, nonostante purtroppo il nostro rapporto non potesse più andare avanti, da tutte e due le parti”.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *