Kristina Mladenovic, nuovo talento transalpino..

di - 1 Agosto 2008

di Alessandro Nizegorodcew

La Francia non smette di sfornare talenti..

Kristina Mladenovic è una delle giovani tenniste più interessanti del panorama mondiale. La ragazza francese, classe 1993, è già tra le prime 20 del mondo under 18 ed ha raggiunto risultati di rilievo nelle manifestazioni junior.

Allora Kristina, quando hai iniziato a giocare?
Ho iniziato a giocare a tennis a 7 anni a Malo, nel nord della Francia. Fino a 4 anni fa mi sono allenata lì, prima di trasferirmi, grazie alla federazione, al Roland Garros. Il mio primo coach è stato Jean Koffi, mentre ora mi segue Georges Goven, capitano della nazionale di Fed Cup.

Quali sono le tue caratteristiche fi gioco?
Il mio è un tennis molto offensivo. Sono piuttosto alta, circa 183 cm, e spingo con entrambi i fondamentali, oltre che con il servizio. Mi piace molto andare a rete. Le mie superfici preferite sono l’erba e il cemento; mi trovo però bene anche sulla terra, visto che mi alleno sui campi del Roland Garros.

Quali sono stati fino ad oggi i tuoi migliori risultati? Quali le prestazioni da ricordare?
Ho disputato moltissimi match di ottimo livello in questi anni, difficile fare un breve elenco. Sicuramente nella lista non può mancare la vittoria, lo scorso anno, degli europei under 14. Un’altra grande vittoria è stata quella al torneo Gerry Weber Junior Ope (G2) sull’erba. E’ stata la mia prima esperienza su questa superficie e mi sono trovata benissimo. La partita che invece icordo con maggiore entusiasmo è stata quella contro Ana Bogdan nel torneo di Cap D’Ail. Ho vinto 75 67 75 dopo circa 4 ore. E’ stata una partita di livello altissimo.

Quali pensi siano le migliorie da apportare al tuo tennis, per renderlo sempre più competitivo?
Devo migliorare molte cose nel mio gioco. C’è molto lavorare da fare sia a livello tattico, tecnico che fisico.

Quali saranno i tuoi prossimi appuntamenti?
Durante gli europei under 16 a Mosca ho subito un lieve infortunio e non so ancora se riuscirò a riprendere settimana prossima. Certamente giocherò i Canadian Open e gli Us Open. In generale vorrei provare a disputare un buon numero di tornei professionistici per iniziare a fare esperienza a livello maggiore.

Un’ultima curiosità. Durante gli europei a Mosca hai affrontato Martina Caregaro, una delle giovani italiane dal maggior talento. Cosa puoi dirci di lei?
Ha un buon servizio ed un ottimo diritto. E’ alta e potente. Credo che abbia grandi margini di miglioramento e che possa quindi diventare una grande giocatrice.

Grazie Kristina ed in bocca al lupo per la tua carriera
Grazie a te ed un saluto a tutti gli appassionati italiani

© riproduzione riservata

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *