Protagonisti torneo U14 Tennis Europe Pavia: Federica Rossi

di - 8 Maggio 2015

Federica Rossi

di Luca Fiorino (@LucaFiorino24)

E’ in corso questa settimana il 13° torneo giovanile di tennis under 14 – 11° “Memorial G. Cassani” – organizzato dal circuito Tennis Europe presso il Tennis Club Pavia. Come inviati del torneo vi presenteremo alcuni protagonisti della manifestazione in modo da conoscere meglio i propositi e le ambizioni di chi lavora e rincorre ogni giorno, attraverso sacrifici e passione, il sogno di diventare “da grandi” tennisti professionisti. Oggi è il turno di una ragazza di assoluto talento, testa sulle spalle e che si allena al Tennis Club Sondrio: Federica Rossi.

Da quanto tempo giochi a tennis? Dove ti alleni e chi sono i tuoi maestri?

Ho iniziato a giocare a 6 anni provando a fare il campo estivo organizzato dal tennis club di Sondrio. All’inizio ero un po’ titubante nel trovare a giocare perché la racchetta pesava troppo poi però ho iniziato e mi è subito piaciuto e così ho iniziato a prendere lezioni. Attualmente sono seguita dal maestro Fausto Scolari.

Primo trionfo nella partita di doppio in coppia con Elisabetta Cocciaretto e semifinale raggiunta anche nel singolare. Come sta andando il torneo? Pensi di poterlo vincere anche in singolare?

La partita di doppio è andata bene bene, le nostre avversarie erano due ragazze che sia io che Elisabetta conosciamo dall’età di 9 anni E quindi tutte 4 sapevamo come gestire la partita, sapevamo i punti deboli e quelli forti di tutte. Secondo me la differenza è che noi siamo state più brave a progettare e a percepire colpi e gli spostamenti durante lo scambio. Per quanto riguarda la partita di singolo devo dire che comunque non è stata una partita facilissima anche se è finita 6-2 6-2 perché Melania non ha giocato malissimo anche se ha fatto un po’ troppi errori soprattutto nei momenti importanti mentre io ho giocato bene seppur abbia fatto qualche regalino di troppo. Sono contenta seppur non abbia giocato benissimo. Vincere in singolare è l’obiettivo che mi sono posta per questo torneo. Adesso penso alla partita di domani poi se andrà bene vedremo domani in caso di finale.

Cosa ne pensi dell’organizzazione e dell’accoglienza che vi hanno riservato al Tennis Club Pavia? E del livello di gioco?

Sono organizzati molto bene, c’è la trasportation, l’hotel è bello, si mangia bene e ci sono 4 campi di cui 3 da gara e uno per l’allenamento. Ci hanno accolto molto bene offrendoci anche un sacchetto con maglietta e un po’ di cibo sempre ben accetto!
Devo dire che il livello secondo me era un po’ più alto l’anno scorso sia per quanto riguarda il maschile che il femminile ma comunque si sono viste delle ottime partite di buon livello anche quest’anno.

Quali sono i tuoi obiettivi immediati e per il futuro? A quale tennista ti ispiri maggiormente?

Beh quest’estate vorrei far bene nei tornei Tennis Europe under 14 ma anche under 16 se ne avrò l’occasione e mi piacerebbe anche provare a rifare qualche under 18. Ho fatto le quali a Salsomaggiore e ho visto che comunque posso giocare ottime partite senza subire troppo. Per il futuro ho molti obiettivi: vorrei entrare nelle prime 100 per poi magari andare tra le prime 50. Mi piacerebbe fra 3 anni andare a giocare gli slam juniores per poi giocare in quelli normali ma vorrei anche fare buoni risultati nei tornei Wta. Prima però bisogna arrivarci ed è per questo che mi impegnerò al massimo. Il mio modello è Roger Federer, ma non lo dico solo perché è il più grande campione di tutti tempi ma semplicemente perché rimango affascinata dalla sua eleganza in campo ed a 34 anni giocare a quei livelli non è da tutti.

Parlaci un po’ di te. Cosa ti piace fare nel tempo libero? Come mai hai scelto il tennis? 

Nel tempo libero ascolto la musica, leggo, vado al cinema, passeggio con il cane oppure ci gioco per liberare un po’ la mente. Devo dire che non esco tanto con i miei amici ultimamente perché non mi piace uscire con gente che non capisce quello che faccio, quali sono i miei impegni ecc… Ho iniziato così per caso, i miei genitori mi hanno iscritto al centro estivo giusto perché non sapevano cosa farmi fare quindi diciamo che è stata una cosa casuale. Insieme al tennis facevo nuoto però alla fine ho scelto il tennis perché sentivo di essere più portata.

Ringraziamo Federica Rossi e le facciamo un grosso in bocca al lupo per la finale di domani e per il futuro che verrà.

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *