Presentato il Camozzi Open 2018

di - 5 Giugno 2018
La presentazione del Camozzi Open 2018 - III Memorial Cav. Attilio Camozzi

Parevano già un traguardo di spessore i sei top 100 del 2017, messi tutti in fila per il secondo anno consecutivo dal polacco Kruszelnicki, ma a dodici mesi di distanza il Camozzi Open ha alzato ancora l’asticella. Per la sesta edizione dell’Itf Futures di tennis in carrozzina, in programma da giovedì 14 a domenica 17 giugno, arriveranno al Tennis Forza e Costanza (campi di via Signorini) addirittura quindici dei primi 100 della classifica mondiale: dieci nel tabellone maschile e cinque in quello femminile. Un risultato tutt’altro che casuale, perché nel tennis le voci corrono, i giocatori parlano e si confrontano, e se ogni anno la pattuglia di tennisti in gara nell’appuntamento bresciano è sempre più ricca significa che il Camozzi Open ha saputo guadagnarsi un posto importante fra le preferenze di tanti. Merito dell’attenzione e dell’impegno dello staff organizzativo di Active Sport e del Gruppo Camozzi, oltre che dell’ospitalità del Tennis Forza e Costanza. Confermato il montepremi complessivo di 5.000 dollari e la dedica alla memoria del Cavalier Attilio Camozzi, che ha sempre sostenuto con attenzione e passione le attività di Active Sport, condividendone sia i progetti culturali sia gli obiettivi sportivi. Quella di giugno sarà la sesta edizione del torneo, che in pochi anni si è ritagliato un ruolo in primo piano fra i tredici eventi internazionali del calendario italiano di wheelchair tennis. In ordine cronologico, l’appuntamento bresciano sarà il settimo del 2018, proprio nel cuore dell’intensa stagione tricolore.

A guidare l’entry list maschile c’è un quartetto dal giusto mix di esperienza e gioventù. Ne fanno parte due leggende del tennis in carrozzina come l’austriaco Martin Legner e il polacco Tadeusz Kruszelnicki, rispettivamente n.26 e 36 al mondo (entrambi ex n.3) e finalisti delle ultime edizioni. E poi ci sono i due giovani olandesi De Bie e Anker. Il primo italiano è Luca Spano, che precede il bresciano Silviu Culea e una lunga lista di giocatori azzurri di qualità. In fondo, ma solo perché rientrato nel circuito a maggio dopo oltre un anno di inattività, il bolognese di Active Sport Fabian Mazzei, il più forte azzurro di tutti i tempi nel tennis in carrozzina. Nel femminile, invece, la prima testa di serie è la svizzera Gabriela Buehler, seguita dalla russa Evgeniya Korotkina e dalla campionessa in carica Silvia Morotti. “Siamo onorati di lanciare una nuova edizione del Camozzi Open – ha detto Marco Colombo, presidente di Active Sport –, con un ringraziamento agli sponsor che ci sostengono e a tutte le persone che collaborano nell’organizzazione del torneo. Un grazie particolare anche a Maurizio Antonini: per impegni personali ha dovuto abbandonare la direzione del torneo, passata a Paolo Fedele, ma non dimentichiamo tutto l’impegno che ha dedicato negli ultimi anni al Camozzi Open”. Previsti sei tabelloni: quattro di singolare (maschile, femminile, più i relativi eventi di consolazione) e due di doppio. Sabato le finali femminili, domenica mattina quelle maschili. L’ingresso ai campi del Forza e Costanza sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *