Al via la 73ma Coppa Lambertenghi

di - 1 Settembre 2015

Coppa Lambertenghi

di Sara Montanelli

Si è svolta oggi, sui campi del Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, la prima giornata della Coppa Lambertenghi; il prestigioso torneo che ogni anno vede in campo i migliori Under 12 di ogni regione italiana. Com’è solito nei primi turni, le teste di serie di entrambi i tabelloni hanno rispettato i pronostici e i giocatori più esperti hanno marcato la differenza senza difficoltà. I primi a scendere in campo sono stati i maschi.

I tre convocati per la Summer Cup hanno concesso pochi games agli avversari: il siciliano Giorgio Tabacco che qualche mese fa è stato scelto per rappresentare l’Italia a Parigi nel torneo internazionale Future Tennis Aces, ha dominato l’avversario con un doppio 6-0. Il marchigiano Luca Nardi ha concesso all’avversario solo tre games in più del compagno di nazionale, per un risultato di 6-0 6-3, mentre Giorgio Perego, lombardo, ha padroneggiato sul centrale per 6-3 6-1. Non ha deluso il mancino Alessandro Spadola che in questa stagione sta continuando ad ottenere ottimi risultati. È uscito di scena a sorpresa Giuseppe Bonaiuti che ha perso 6-1 al terzo contro Lorenzo Carbone.

Ha fatto una bella impressione il mancino Federico Lovato, che nonostante un match molto lottato portato a casa con un doppio 7-6, ha mostrato una gran facilità di gioco. Per quanto riguarda il tabellone femminile, Paoletti e Pigato, le prime due teste di serie, scenderanno in campo domani, mentre l’altoatesina Laura Mair, la terza convocata per la Summer Cup, con il suo schema di gioco perfetto non ha concesso neanche un game all’avversaria.

Tutto molto semplice anche per la solida Asia Serafini, testa di serie numero 4, che ha vinto 6-1 6-3 contro Camilla Zanolini. La grande competitività che schiera in ogni match Carlotta Mencaglia oggi non è servita; la romana ha concesso un solo game all’avversaria. Nessuna difficoltà anche per Beatrice Stagno, che nonostante un problema iniziale causato dal forte caldo milanese, ha portato a casa il match con un 6-2 6-0. Nel femminile, una bella impressione l’ha fatta Giorgia Pedone, la siciliana che ha fatto finale ai campionati italiani U11, oggi si è trovata ad affrontare un’avversaria fisicamente più imponente di lei ma non si è lasciata intimidire e ha dominato con un doppio 6-3.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *