Andrea Arnaboldi concede il Bis!

di - 28 Maggio 2012

di Giacomo Bertolini

ARNABOLDI SI CONCEDE IL BIS A GETXO, MONTEIRO E HELLER SORPRENDONO

Getxo (10.000$ Spagna): Continua l’ottimo momento di forma della pattuglia italiana impegnata nei tornei Futures ogni settimana e in particolare prosegue l’esaltante striscia vincente del nostro Andrea Arnaboldi che firma uno splendido bis sulla terra rossa di Getxo dopo il colpaccio di Pozzuoli.
Arriva così grazie a questo Future spagnolo il sesto centro della carriera per il 24enne azzurro che, partito da secondo favorito del seeding dietro Williams non ha mai tentennato arrivando agevolmente all’incontro di finale dove al termine di una sfida-maratona ha rimontato e messo ko l’ostico olandese Thiemo De Bakker, testa di serie numero tre. Vittoria di carattere per il mancino azzurro che ha piegato 36 76 64 De Bakker, giocatore in crisi nera da oltre un anno (come testimonia il suo piazzamento in classifica al numero 396) ma con un recente passato da Top 40, arrivando al secondo successo di fila in questo 2012.
Nessun altro italiano era presente nel torneo iberico.

Bauru (10.000$ Brasile): Arrivano le prime sorprese dalla settimana Future appena trascorsa e cominciano dal torneo brasiliano di Bauru, terra rossa. Ha infatti sorpreso tutti lo strepitoso cammino del 17enne Thiago Monteiro, mancino di Fortaleza numero 631 Atp, autentica rivelazione dell’appuntamento sudamericano. Partito come outsider della parte alta del tabellone e non compreso tra le prime teste di serie, Thiago ha infatti messo in fila a uno a uno tutti i suoi avversari al termine di incontri sempre tirati e risolti solo al termine di tre set estremamente combattuti. Nessuna eccezione per la sfida di finale che ha visto il giovane classe ’94 competare l’opera superando in una rimonta al fotofinish il connazionale Leonardo Kirche(3), beffato 26 62 76.
Per Monteiro si tratta del secondo titolo in carriera, il primo stagionale.
Italiani assenti.

Mersin (10.000$ Turchia): Germania protagonista di primo livello nel torneo Future di Mersin, Turchia, che ha messo in luce la seconda sorpresa settimanale dopo il trionfo di Monteiro a Bauru. Sulla terra rossa della città turca arriva infatti il successo inatteso del giovane tedesco Peter Heller, tennista di Furth Im Wald classe 1992 e fresco di best ranking al numero 713.
Torneo convincente per il 19enne tedesco che, sebbene non fosse accreditato di alcuna testa di serie, è riuscito ugualmente a ritagliarsi un meritato posto in finale al termine di ottime performance contro favoriti del calibro di Reynet(3) e Cacic(2).
Match di finale che non ha fatto altro che confermare e coronare la straordinaria settimana di Heller con il promettente tennista tedesco che sgambetta l’ennesimo papabile pretendente al titolo, Steven Moneke(4) 62 76, conquistando così la prima gioia in carriera.
Prestazioni incolori anche questa settimana per la rappresentanza azzurra a Mersin: Crepaldi(6) e Vierin(LL) cedono subito, Micolani costretto al ritiro sotto 4-0 con Moneke nel secondo turno.

Kenitra (10.000$ Marocco): Acuto marocchino per il 24enne cileno Hans Podlipnik-Castillo sulla terra rossa di Kenitra.
Successo numero sette in carriera e secondo stagionale per il giovane di Santiago 292esimo nel ranking Atp e partito qui come primo favoito del seeding.
Successo mai messo in discussione per Castillo che, esclusa la rimonta ai quarti con Sabry, ha sempre risolto i suoi incontri in due parziali arrivando senza grossi probemi alla finale dove non ha lasciato scampo all’algerino Lamir Ouahab(6), sconfitto nettamente 64 61.
Parentesi azzurra: Kenitra amara per Fortuna out all’esordio, passa un turno Giacalone eliminato agli ottavi in due set.

Sofia (10.000$ Bulgaria): Torna al successo l’elvetico Sandro Ehrat in concomitanza con il torneo bulgaro di Sofia, torneo giocato su terra e dotato di un montepremi pari a 10.000 dollari.
Ad un anno di distanza dal primo trionfo assoluto in Svezia arriva un nuovo acuto per il giovane 21enne di Shaffhausen che dopo aver battuto con più complicazioni del previsto Jotovski al primo turno non ha più concesso nulla, arrivando con uno straordinario percorso netto alla conquista del titolo. Titolo maturato al termine di una finale senza storia con il numero 555 svizzero che regola 63 63 uno dei favoriti, il tedesco Moritz Baumann(6), acciuffando così il secondo trofeo della carriera.
Tra gli italaini al via nella capitale bulgara arrivano buoni riscontri con i quarti di finale di Roberto Marcora, battuto solo dal vincitore Ehrat. Bene anche Siringo, Caruso e Eremin fermati al secondo ostacolo. Disco rosso al primo turno invece per Cammarata(LL) e Leonardi.

Bucharest (10.000$ Romania): E’ ancora la Germania a fare la voce grossa in appuntamento Future grazie al successo del 20enne tedesco Kevin Krawietz nel torneo rumeno di Bucharest su terra rossa.
Successo annunciato per il primo favorito del seeding che rispetta le previsioni e, lasciando per strada un solo set in tutta la competizione, fa suo il trofeo battendo in finale il croato Dino Marcan(2) 62 75.
Per il numero 278 del mondo originario di Coburg si tratta del terzo successo complessivo, secondo dell’anno.
Ottima Germania ma anche ottima Italia nella capitale rumena con la bella semifinale di Viktor Galovic, sfortunato nel suo match con Marcan dove sotto 62 1-0 lascia il campo costretto al ritiro. Promossi anche Marco Viola con i suoi quarti e Francesco Picco giunto sino agli ottavi di finale.

Altri tornei della settimana: A Metkic il derby croato di Prijedor

Prijedor (10.000$ Bosnia-Erzegovina): Continua con una finale di marca croata la striscia di tornei giocati in Bosnia-Erzegovina. Questa settimana, nell’appuntamento su terra rossa di Prijedor la coppa è andata infatti al 23enne di Zagabria Nikola Metkic(4), bravo a rimontare nel derby un set di svantaggio al connazionale Marin Bradaric, schiantato poi sulla distanza per 57 75 60.
Ottimo torneo disputato dal numero 369 delle classifiche che approfittando delle defaillance dei padroni di casa bosniaci, coglie l’occasione per portarsi in doppia cifra nel conto dei tornei vinti in carriera aggiudicandosi il decimo sigillo assoluto, primo in questa stagione.
Gli italianil in gara: Francesco Borgo supera la wild card cinese Nan Tao all’esordio ma nulla può con il favorito Brkic(5) al secondo round. Nessun altro azzurro era iscritto al torneo di prijedor.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *