Itf Bergamo: Bella vittoria di Arnaboldi

di - 23 Maggio 2013

Bergamo, 23 maggio 2013 – Si tinge d’azzurro la quinta edizione del Futures di Bergamo – Trofeo Banca Generali, in scena sui campi in terra battuta del Tennis Club di Via Pietro Ruggeri. I primi tre match dei quarti di finale hanno promosso altrettanti tennisti italiani, tutti a segno su avversari stranieri. Il compito più difficile era quello del venticinquenne canturino Andrea Arnaboldi, prima testa di serie, opposto all’argentino Andres Molteni. Un giocatore poco appariscente ma comunque dotato di grandi qualità, come attestato dalla recente doppietta nei Futures sardi di Santa Margherita di Pula. Oggi però il mancino azzurro è stato più bravo, servendo bene e spingendo nei momenti giusti, sino al 6-3 4-6 6-3 con cui ha conquistato un posto in semifinale. Avrebbe potuto chiudere in due set, ma sul 4-5 del secondo parziale si è distratto, rimettendo in carreggiata il rivale. Ma nel set decisivo non ha più concesso nulla, trovando in apertura il break poi bissato nell’ultimo gioco. Sulla sua strada, domani, il pugliese Thomas Fabbiano, di due anni più giovane, che ha avuto vita facile contro lo svizzero Lammer, numero 150 del mondo nel 2009 e già membro della nazionale elvetica di Coppa Davis. Malgrado i trascorsi del rivale, però, quello che ha mostrato un tennis più completo è stato il tennista di Grottaglie, a segno con un doppio 6-3 grazie a una tattica più aggressiva e maggiore attitudine alla terra battuta. Come Arnaboldi e Fabbiano, non ha deluso le attese nemmeno Matteo Trevisan, ex numero uno del mondo da juniores, bravo a spuntarla con il punteggio di 6-3 2-6 6-2 contro il francese Gregoire Barrere. Anche il fiorentino avrebbe potuto ammazzare la sfida nel secondo set, ma dopo aver mancato tre palle-break sull’1-1 si è un po’ perso, permettendo all’emergente transalpino di mettere in mostra tutto il suo repertorio. Nel terzo set ha però subito ripreso il comando delle operazioni, lasciando le briciole all’avversario e conquistando il successo numero ventotto del 2013, stagione che sta finalmente restituendo all’Italia un gioiello su cui puntare. Per il toscano, domani, il vincitore della sfida fra lo svizzero Sandro Ehrat e il milanese di origini croate Viktor Galovic, già semifinalista al Challenger di febbraio, che nell’ultimo match di giornata tenterà di completare l’en-plein tricolore.

Risultati

Singolare. Quarti di finale: Arnaboldi b. Molteni (Arg) 6-3 4-6 6-3, Fabbiano b. Lammer (Svi) 6-3 6-3, Trevisan b. Barrere (Fra) 6-3 2-6 6-2. Doppio. Semifinali: Trevisan/Volante b. Fabbiano/Trusendi 6-4 7-5.

Programma venerdì 23 maggio

Ore 14: Trevisan c. vincente Galovic-Ehrat. A seguire Arnaboldi-Fabbiano. A seguire finale doppio: Trevisan/Volante c. vincente King/Margaroli-Hormazabal/Molteni.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *