Atp: Si riparte con i 250

di - 30 Gennaio 2012


(Filippo Volandri – Foto Nizegorodcew)

di Sergio Pastena

Come al solito, quando si è reduci dalla sbronza tennistica di uno Slam, bisogna andarci cauti: il calendario della settimana, perciò, prevede tre piccoli sorsi tra Europa e Sudamerica.

Il torneo principale è senza dubbio quello di Montpellier, che vedrà ai nastri di partenza un Top Ten e quattro giocatori tra i primi 20. La prima testa di serie, nonchè indiscusso favorito, è il ceco Tomas Berdych, che a Melbourne ha fatto soffrire Nadal nei quarti di finale. A tentare di contrastarlo c’è tutta l’elite del tennis transalpino, eccezion fatta per Tsonga: parliamo di Simon, Monfils e Gasquet, che hanno in comune il fatto di non aver brillato particolarmente nel primo major del 2012. Sembra avere qualche chance anche Feliciano Lopez, che in Australia si è ben disimpegnato, mentre proveranno a giocarsela Florian Mayer e Philipp Kohlschreiber. A completare le teste di serie Jarkko Nieminen.

A parte i big, va detto, il resto del tabellone non è qualificatissimo, tant’è che il cut off è simile a quello degli altri due tornei della settimana, che pure non vantano neanche un Top 20. In tabellone abbiamo Flavio Cipolla, che al primo turno affronterà un qualificato e poi, eventualmente, troverà Gilles Simon. Potrebbe inoltre esserci Simone Bolelli, arrivato al terzo turno delle qualificazioni dove affronterà il non imbattibile Texeira.

Come da tradizione, tuttavia, buona parte dei nostri tennisti ha preferito dividersi tra Zagabria e Vina del Mar. In Croazia troviamo come quinta testa di serie Andreas Seppi, che esordirà contro Brands per poi trovarsi di fronte eventualmente Petzschner. Eventualmente, al terzo turno, il caldarese potrebbe incrociare la prima testa di serie Ivan Ljubicic. Altri nomi interessanti in tabellone quelli di Karlovic, Youzhny e Baghdatis. Potito Starace è atteso da Lucas Lacko, tennista in ottimo periodo di forma: il vincitore potrebbe trovare il neo-russo Bogomolov Jr. Si è qualificato Matteo Viola, che per accedere al main draw ha superare il serbo Lajovic, giustiziere al primo turno di Bellotti. Fuori anche Gianluca Naso, che ha battuto Ante Pavic ma si è fermato di fronte a De Voest.

E passiamo in Cile, dove con Vina del Mar comincia la Gira, il ciclo di torneo nel quale forse riponiamo maggiori aspettative noi italiani. Assente Starace, che come detto è rimasto in Europa, a difendere la nostra bandiera abbiamo Filippo Volandri e Paolo Lorenzi. Il primo è testa di serie e avrà al primo turno il brasiliano Souza, mentre il senese ha un impegno non semplice contro Gil, che a Melbourne è arrivato al terzo turno. I principali favoriti sono nomi noti: Monaco, Chela, Bellucci, Andujar, Montanes. Il fior fiore dei terraioli, insomma. Attenzione particolare per il rientro di Fernando Gonzalez, che al secondo turno potrebbe trovare proprio Volandri.

Nelle qualificazioni del torneo cileno avevamo anche Federico Gaio e Alessandro Giannessi. Entrambi hanno ceduto in tre set, rispettivamente contro Farah e contro l’atleta di casa Hormazabal, facendo sfumare da subito la possibilità di avere altri atleti in tabellone.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *