Atp Finals 2016: Tutti gli scenari possibili dopo la seconda giornata

di - 17 Novembre 2016
Kei Nishikori - Foto Ray Giubilo

Con le due sfide di mercoledì, si è conclusa anche la seconda giornata di gare all’O2 Arena di Londra, sia per quanto riguarda il Group Ivan Lendl che per quanto concerne l’altro girone, intitolato a John McEnroe. Un unico verdetto espresso dopo quattro giorni di sfide: Novak Djokovic è il primo e finora l’unico giocatore ad essere sicuro di un posto in semifinale; peraltro il serbo, vincitore delle ultime quattro edizioni delle Finals, è certo di ottenere la vetta del proprio gruppo, indipendentemente dall’esito del suo terzo e ultimo incontro contro il belga David Goffin, che prenderà il posto dell’infortunato Gael Monfils. Dominic Thiem e Milos Raonic si sfideranno dunque per conquistare la seconda piazza e staccare il ticket per il penultimo atto della competizione. Tutto molto incerto invece nell’altro girone: Andy Murray, con due successi in altrettante sfide disputate, è a un set dalla qualificazione aritmetica, mentre la convincente vittoria di un ritrovato Stan Wawrinka, ai danni di Marin Cilic, ha sancito l’eliminazione del croato. Quest’ultimo dovrà vedersela con Kei Nishikori nell’ultimo turno, col giapponese ancora in piena corsa per qualificarsi. Situazione complicata: i bookmakers puntano su Murray e Nishikori (per giocare scopri il codice bonus Titanbet e perché usarlo), ma l’ultima giornata si preannuncia infuocata soprattutto per lo scozzese, in un match molto difficile contro Wawrinka.

Vediamo adesso nel dettaglio i vari scenari possibili.

GROUP IVAN LENDL

Pochi calcoli da fare, come detto: Novak Djokovic ha già ufficialmente conquistato il primo posto. Quella contro il belga David Goffin (che, alla sua prima apparizione in carriera nelle Finals, da riserva prenderà il posto dell’infortunato Gael Monfils nel terzo e ultimo match) non sarà però una semplice passerella: oltre a 120mila dollari, in palio vi sono 200 punti in più, che potrebbero tornare utili al serbo tra qualche giorno, quando proverà a scavalcare Andy Murray e a riconquistare la vetta del ranking mondiale. I riflettori saranno indubbiamente puntati quasi del tutto sulla sfida tra Dominic Thiem e Milos Raonic, che decreterà il nome del secondo qualificato. Un vero e proprio spareggio per il secondo posto a tutti gli effetti: entrambi hanno battuto Monfils (in due set il canadese, in due l’austriaco) e sono stati sconfitti da Djokovic nei primi due incontri. Chi vince va in semifinale per la prima volta in carriera: un solo precedente tra i due, proprio la scorsa estate in quel di Cincinnati, quando il gigante nativo di Podgorica si impose nettamente in due set.

  • NOVAK DJOKOVIC 2 – 0 (4 – 1)
  • MILOS RAONIC 1 – 1 (2 – 2)
  • DOMINIC THIEM 1 – 1 (3 – 3)
  • GAEL MONFILS 0 – 2 (1 – 4 )
  • DAVID GOFFIN 0 – 0 (0 – 0)

Ultima giornata
Novak Djokovic – David Goffin
Milos Raonic – Dominic Thiem

 

GROUP JOHN MCENROE

Una sola cosa è certa per quanto riguarda questo girone: Marin Cilic è fuori dai giochi. Rimangono dunque gli altri tre in corsa per i primi due posti, e cioè Andy Murray, Kei Nishikori e Stan Wawrinka. Al numero 1 del mondo basterà vincere un set contro l’elvetico per conquistare aritmeticamente la semifinale e, solo se contemporaneamente Nishikori non dovesse chiudere la pratica Cilic in due parziali, anche il primo posto; in caso di sconfitta, Murray dovrà invece sperare nella simultanea sconfitta del giapponese per qualificarsi come secondo (Wawrinka a quel punto passerebbe come primo). Fronte Nishikori: il nativo di Shimane giungerebbe in semifinale in caso di vittoria contro Cilic (addirittura da primo nel girone se batterà in due set il croato e contemporaneamente Wawrinka batterà Murray); in caso di sconfitta, invece, il tennista asiatico deve sperare in un successo di Murray sullo svizzero, contro il quale, a parità di numero di vittorie, si è aggiudicato lo scontro diretto. Analizziamo la situazione di Wawrinka: l’elvetico ha solo un risultato a disposizione per conquistare al 100% la quarta semifinale consecutiva all’O2 Arena, la vittoria in due set contro Murray; in caso di successo al terzo parziale, infatti, il trentunenne di Losanna passerebbe il turno solo in caso di contemporanea sconfitta di Nishikori. Naturalmente, il tennista rossocrociato verrebbe automaticamente eliminato se non dovesse superare il britannico.

  • ANDY MURRAY 2 – 0 (4 – 1)
  • KEI NISHIKORI 1 – 1 (3 – 2)
  • STAN WAWRINKA 1 – 1 (2 – 2)
  • MARIN CILIC 0 – 2 (0 – 4)

Ultima giornata
Andy Murray – Stan Wawrinka
Kei Nishikori – Marin Cilic

In sintesi

  • Murray primo se: 1) vince; 2) perde 1-2 e Nishikori non vince 2-0
  • Murray secondo se: 1) perde e Nishikori perde; 2) perde 1-2 e Nishikori vince 2-0
  • Nishikori primo se: 1) vince 2-0 e Murray perde
  • Nishikori secondo se: 1) Murray vince; 2) vince 2-1 e Murray perde
  • Wawrinka primo se: 1) vince e Nishikori perde; 2) vince 2-0 e Nishikori vince 2-1;
  • Wawrinka secondo se: 1) vince 2-0 e Nishikori vince 2-0

 

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *