Australian Open, day7: agguerrite le giovani, ma vince l’esperienza

di - 24 Gennaio 2016

Maria Sharapova

di Sara Montanelli

Si è appena concluso il settimo giorno dell’Australian Open. In campo stanotte quattro match generazionali, tre di questi molto lottati. L’unica a concedere solo tre game all’avversaria è stata l’agguerrita Serena Williams. Ma andiamo con ordine.

Le prime a scendere in campo sono state Maria Sharapova e Belinda Bencic, quest’ultima classe 1997. La Bencic, che da ormai qualche anno sta sorprendendo sempre di più, ha dato filo da torcere alla testa di serie numero 5 del tabellone ma si è dovuta inchinare ai 17 ace della russa. Il match si è concluso 75 75 in 2 ore e 6 minuti.

Il secondo match generazionale, disputato alle ore 03.30 italiane, è stato quello tra Serena Williams e la 21enne Margarita Gasparyan, numero 58 della classifica Wta. Per la giovane russa c’è stato poco da fare, l’americana ha dominato il match in 55 minuti gioco con il risultato di 6-2 6-1. Parlano chiaro i numeri, la Williams ha vinto sette turni di battuta contro i due della Gasparyan e cinque giochi in risposta contro uno solo della russa.

Il terzo match disputato è stato quello tra Agnieszka Radwanska e Anna-Lena Friedsam, anch’essa classe 1994. È partita subito bene la tedesca che ha portato a casa il primo set con il risultato di 7-6 in 1 ora e 2 minuti, nel secondo set però la polacca si è ripresa e ha chiuso con un facile 6-1. Tutto è stato deciso nel terzo. Da subito si è imposta la tedesca che si è portata velocemente in vantaggio 5-2 sulla polacca, ma proprio quando tutto sembrava ormai deciso la tenace Radwanska è riuscita inizialmente a pareggiare i conti e successivamente a portarsi in vantaggio e a conquistare un posto nei quarti di finale vincendo il set decisivo 7-5.

Nel quarto e ultimo match sono scese in campo Carla Suarez Navarro e Daria Gavrilova. La Gavrilova ha dato subito l’impressione di poter essere l’unica giovane a trionfare in questa giornata di match generazionali vincendo il primo set con un netto 6-0. Ma come successo nel match della Radwanska, l’esperienza ha trionfato anche qua. La Suarez Navarro, dopo una lunga lotta durata 2 ore e 3 minuti, ha portato a casa il secondo e il terzo set con il risultato di 6-3 6-3.

Insomma nella notte si sono disputati match di altissimo livello. Le giovani, come sempre, hanno dimostrato di essere agguerrite e pronte per il cambio generazionale. Ma non oggi, non in questo torneo. Le teste di serie hanno avuto la meglio e nei quarti di finale vedremo in campo Serena Williams contro Maria Sharapova e Agnieszka Radwanska contro Carla Suarez Navarro.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *