Australian Open Donne: è subito Serena vs Giorgi

di - 15 Gennaio 2016

Serena Williams AO

di Fabio Valente

Si è concluso da pochi minuti il sorteggio del tabellone femminile degli Australian Open in quel di Melbourne e già ora i numerosi fans delle principali tenniste in lizza per il titolo confabulano preoccupati, confrontando i possibili cammini delle proprie beniamine lungo l’arco del torneo. Sorteggio senza dubbio all’insegna delle sorprese sin dai primi turni per alcuni dei nomi più in vista del panorama tennistico mondiale a livello femminile, a partire da Serena Williams e Maria Sharapova, senza dimenticare personaggi caldi quali Vika Azarenka e Garbine Muguruza. Ma andiamo con ordine.

I quarti di finale previsti, facendo affidamento sulla resistenza delle migliori teste di serie, risulterebbero i seguenti: alla numero uno del seeding, Serena Williams, spetterebbe l’incontro sfavillante con la russa Maria Sharapova, la polacca Agnieszka Radwanska si troverebbe faccia a faccia con Petra Kvitova, mentre Angelique Kerber e Venus Williams dovrebbero rispettivamente difendersi dalle insidie a nome Garbine Muguruza e Simona Halep. La questione pare semplice e lineare, se non fosse che per tutte le otto giocatrici appena nominate la strada verso i quarti di finale del torneo si rivela più ostica di quanto previsto.

Per Serena Williams i problemi potrebbero cominciare già dal primo minuto in campo sotto il sole australiano: di fronte alla campionessa a stelle e strisce si presenterà infatti una mina vagante del calibro di Camila Giorgi. L’italiana, capace di exploit di primo piano se in giornata, potrà accentuare la pendenza del cammino di Serena, apparsa non in perfette condizioni durante le prime uscite stagionali. L’ottavo di finale della Williams parrebbe accoppiarla alla amica e rivale Caroline Wozniacki, sempre che la danese riesca ad avere la meglio su una Sara Errani non fortunatissima nel sorteggio. Per la rappresentante dei colori italiani c’è un incontro con Margarita Gasparyan al primo turno, prima di una successiva sfida contro la vincente del match tra Nara e Dodin.

Anche l’approdo ai quarti di finale di Maria Sharapova rischia di essere messo in discussione più di quanto già non fosse alla vigilia dei sorteggi: la russa, reduce da un pesante infortunio durante la scorsa annata, esordirà in Australia contro la nipponica Nao Hibino, per poi trovarsi di fronte la vincente del match tra Sasnovich e Rodina. I problemi per Maria si materializzeranno nel probabile sedicesimo di finale contro una delle promesse più in forma del circuito, la svizzera Belinda Bencic, testa di serie 17, che esordirà contro l’americana Alison Riske.

Leggermente meno impegnativa appare la porzione di tabellone riservata ad Aga Radwanska, che dovrà, liberatasi della McHale, tenere gli occhi ben aperti nel probabile scontro con la ritrovata Bouchard. In caso di vittoria, l’accesso ai quarti sarà garantito con un successo sulla nostra Roberta Vinci, testa di serie 13. La Vinci esordirà contro una qualificata prima di trovarsi di fronte la vincente del derby americano tra Falconi e Tatishvili; sempre americana sarebbe l’eventuale ostacolo di Roberta agli ottavi, ovvero Sloane Stephens. L’ultimo ottavo della parte superiore del tabellone condensa nomi interessantissimi quali quelli di Kristina Mladenovic, Andrea Petkovic, Carla Suarez Navarro e Petra Kvitova, promettendo dunque grande spettacolo.

Angelique Kerber, testa di serie numero sette del seeding, fronteggerà Misaki Doi al primo turno e si troverà opposta alla sola Timea Bacszinsky, tra le teste di serie, nella sua cavalcata verso gli ottavi di finale. Sorte più avversa sarà quella prevista per la grande attesa Garbine Muguruza. L’ispanica, numero tre delle classifiche WTA, troverà sulla propria strada due mine vaganti del calibro di Caroline Garcia e soprattutto di Vika Azarenka, prima di raggiungere gli ambiti ottavi di finale. In particolare, la bielorussa rappresenta un ostico avversario per chiunque, visto lo stato di forma pressoché ottimo dimostrato nelle prime uscite annuali.

La parte bassa del tabellone appare fortemente presidiata dalla rumena Simona Halep: come prevedibile si attende dalla numero due del seeding un’agevole approdo ai quarti di finale, dove la probabile avversaria sarebbe Venus Williams, ma le sorprese, in un tabellone Slam, sono sempre dietro l’angolo. Le eventuali avversarie degne di rilievo hanno i nomi di Ana Ivanovic, le cui condizioni di forma restano ancora un enigma irrisolvibile, e le possibili alternative che recano il nome di Sabine Lisicki e Karolina Pliskova, entrambe temibili su superfici rapide come quelle di Melbourne.

La lotta per il primo Slam stagionale appare fin da subito più che mai accesa tra le migliori pretendenti al mondo. A spuntarla sarà una soltanto e ne conosceremo il nome solamente tra più di due settimane. Nel frattempo, un grande spettacolo ci terrà compagnia sotto il cielo di Melbourne.

Cliccate sull’immagine per vedere l’intero tabellone.

Screenshot 2016-01-15 01.00.13

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *