ITF: Bene la Barbieri, meglio la Savic

di - 8 Marzo 2012


(Gioia Barbieri – Foto Nizegorodcew)

di Giacomo Bertolini

FINALE TURCA PER GIOIA BARBIERI, QUINTO TITOLO PER MARYNA ZANEVSKA

Settima Itf priva di appuntamenti di punta e dotata solo di tre tornei. Se gli uomini hanno fatto registrare una settimana esaltante con gli ottimi risultati di Fabbiano, Grassi, Burzi e Quinzi, le donne non riescono nel medesimo risultato, ma mettono comunque a segno una bellissima finale grazie a Gioia Barbieri, sconfitta nell’atto conclusivo di Antalya. Ancora sugli scudi la promessa ucraina Maryna Zanevska, che prosegue uno straordinario momento di forma in questo inizio di 2012 vincendo a Bron, Francia. Nel torneo clou della settimana, a Wellinghton, infine si registra la vittoria inattesa della cinese Duan Ying Ying, al terzo centro della sua carriera.

Antalya (10.000$ Turchia): E’ una gran bella finale quella messa a segno nel consueto appuntamento turco di Antalya Kaya Belek (terra rossa) da una delle giovani scommesse italiane, la ventenne Gioia Barbieri, attualmente vicina al suo best ranking alla piazza 362 Wta.
Settimana convincente per Gioia che, partita da quarta testa di serie, ha gestito e vinto con autorità tutti i suoi impegni in due rapidi set, arrivando da favorita in finale. Finale che però ha riservato una brutta sorpresa alla Barbieri che non è riuscita a contenere la forza della qualificata croata Ana Savic, andando ko così 63 64. Per la Savic, classe 1989 ora senza ranking ma con un incoraggiante passato da prime 300, si tratta del secondo successo in carriera, lontano addirittura sei anni dal primo quando nel 2006 vinse in casa a Dubrovnick.
Sfuma così il terzo sigillo alla Barbieri, che tuttavia conferma di stare atteaverso iun momento di forma sicuramente promettente.
Italia protagonista anche nel doppio con Claudia Giovine trionfatrice assieme alla tedesca Anne Schaefer.
Tra le altre azzurre presenti nel tabellone principale bene Claudia Giovine e Carolina Pillot che arrivano sino ai quarti e Giulia Bruzzone che supera il primo turno. Note stonate arrivano invece da quelle che dovevano, sulla carte, risultare favorite in partenza: bocciata Anastasya Grymalska(1) ko al primo round, male anche Andreea Roxana Vaideanu(6) e Alice Balducci(7) subito fuori.

Bron (10.000$ Francia): Fa sul serio Maryna Zanevska e in questo inizio di 2012 non sta facendo altro che dimostrarlo. Dopo gli ottimi tornei di Stoccarda e Macon arriva un altro successo tutto francese sul cemento di Bron al termine di un vibrante derby di finale con Anastasiya Vasyliyeva(6). Rimonta vincente per 57 76 63 con la nona testa di serie che si aggiudica così il quinto titolo della carriera entrando di prepotenza tra le prime 400 al mondo. Da segnalare la rivelazione francese Oceane Dodin, tennista classe ’96 fuori dalle prime 1000 capace di arrivare sino in semifinale (battuta dalla vincitrice Zanevska in due parziali).
Nelle file azzurre la sola iscritta Giulia Pasini cede subito al primo round sconfitta nettamente dalla Adam 62 61.

Altri tornei della settimana: Duan Ying Ying a segno

Wellinghton (25.000$ Nuova Zelanda): Si chiude con il torneo Itf più importante della settimana il riassunto dei risultati della categoria cadetta. E’ di marca cinese il trionfo nella città neozelandese di Wellinghton con la cinese classe ’89 Duan(8) che fa suo il terzo titolo in carriera sul cemento dell’appuntamento oceanico.Torneo da incorniciare per l’asiatica che ha fatto fuori in finale la polacca Sandra Zaniewska(5) 61 64 al termine di una cavalcata vincente partita dal primo turno e conclusa in finale senza neanche aver perso un parziale per strada. La promettente Simmonds, accreditata della prima testa di serie, esce in semifinale; male invece l’australiana Sacha Jones(2), out al secondo turno. Italiane assenti.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *