Bergamo: In “quali” Napolitano ed Eremin

di - 10 Febbraio 2012

(Comunicato Stampa)

Sono 17 i tennisti italiani nel tebellone delle qualificazioni del challenger di Bergamo, “Trofeo Lame Perrel – Faip” (42.500€, Play-It), primo torneo italiano nel calendario internazionale 2012. Il sorteggio, effettuato negli uffici del Tennis Club Bergamo dal supervisor ATP Carmelo Di Dio, ha “detto male” a due degli azzurri più attesi: Edoardo Eremin e Stefano Napolitano. Eremin, classe 1993, se la vedrà con l’austriaco Martin Fischer, numero 198 ATP e prima testa di serie. Impegno altrettanto difficile per Stefano Napolitano, classe 1995, opposto a un altro austriaco, l’esperto Philipp Oswald. Quest’ultimo, tra l’altro, a Bergamo ha ottimi ricordi: nel 2009 ha vinto il torneo future giocato sui campi del TC Bergamo, mentre lo scorso anno si è imposto nella vicina Brusaporto. C’è grande attesa per vedere all’opera Napolitano, reduce da una brillante trasferta in Messico, dove ha vinto un importante torneo junior che gli ha permesso di issarsi al numero 11 del ranking ITF. Gli appassionati bergamaschi potranno fare il tifo per i giocatori di casa: oltre ad Andrea Falgheri, entrato di diritto in tabellone, ci sono le wild card Lorenzo Carera, Claudio Scatizzi e il giovane Mattia Scotti.

Impressiona la qualità media dei partecipanti alle qualificazioni: oltre a Fischer ci sono altri 6 giocatori compresi tra i primi 300 del mondo, segno che il tabellone principale godrà di un campo di partecipazione di alto livello. La prima testa di serie sarà il giapponese Go Soeda, in questi giorni impegnato nel match di Coppa Davis che il suo Giappone sta giocando contro la Croazia. Nella prima giornata, il nipponico ha rimontato due set di svantaggio a Ivan Dodig tenendo vive le speranze del suo paese. In campo altri giocatori interessanti come i giovani Martin Klizan e Jurgen Zopp, senza dimenticare le “vecchie glorie” Arnaud Clement e Benjamin Becker (quest’ultimo entrato in tabellone grazie a una wild card). L’unico italiano ammesso di diritto è Stefano Galvani, cui si aggiungono i tre “invitati” Andrea Arnaboldi, Marco Crugnola e Claudio Grassi. Nella giornata di sabato verrà sorteggiato il tabellone principale.

Tornando alle qualificazioni, al via a partire dalle 9.30 al PalaNorda di Bergamo e al Palasport di Alzano Lombardo, sono in programma sei derby italiani: Carera-Stoppini, Torresi-Molina, Scatizzi-Oradini, Ornago-Bega, Vanni-Agazzi e Falgheri-Barraco. Tra i vari italiani in gara, il più accreditato per dare l’assalto al main draw sembra Luca Vanni. Il gigante toscano si trova particolarmente a suo agio sui campi veloci e potrebbe far valere il suo gran servizio, anche se al terzo turno se la vedrebbe con il tedesco Peter Gojowczyk, che si allena alla Scheck Pro Base di Monaco di Baviera e quest’anno ha grandi ambizioni, alimentate dalla brillante qualificazione all’Australian Open (dove poi ha ceduto in 5 set contro Donald Young).

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *