ITF Bergamo: Bene Grassi e Vanni

di - 10 Maggio 2012


(Claudio Grassi – Foto Nizegorodcew)

Il Trofeo Eynard-Memorial Pedroli (10 mila dollari, terra) vede ancora in gara i primi tre favoriti, tutti approdati senza particolari difficoltà ai quarti di finale, in programma domani. L’austriaco Michael Linzer (numero 1 e 288 Atp), che aveva rischiato all’esordio contro Galovic, ha trovato poca resistenza nel rumeno del Tc Bergamo Victor Anagnastopol. La partita, per il portacolori del circolo ospitante, sarebbe stata comunque molto difficile, ma a complicare le cose ci si è messo pure un problema muscolare che gli ha impedito di rendere al meglio. È finita 6-1 6-1 con qualche sporadico colpo vincente di Anagnastopol che non ha scalfito la sicurezza del favorito. Ora per Linzer ci sarà lo svizzero Sandro Ehrat (numero 8), che ha sofferto in avvio contro l’azzurro Civarolo, prima di prendere il largo. Nella parte alta del tabellone ci sarà anche un derby azzurro, quello che vedrà di fronte Luca Vanni e Francesco Borgo. Il primo non ha avuto problemi contro il 18enne Pietro Rondoni, liquidato con un periodico 6-2 che rispecchia la differenza di potenza ed esperienza vista in campo. Il secondo ha recuperato un set di ritardo al bergamasco Andrea Falgheri, l’unico dei quattro orobici ad aver passato il primo turno. Proprio questo incontro è stato particolarmente intenso, sia per la presenza di un giocatore di casa, sia per l’andamento della sfida. Dopo il 6-1 iniziale, Falgheri aveva recuperato un break di ritardo nel secondo, ma nel tie-break ha ceduto per 7 punti a 5 sbagliando uno smash abbastanza comodo per andare sul 6-6. Nel terzo, il break decisivo per Borgo è arrivato all’ottavo game, prologo al 6-3 definitivo. Nella metà inferiore del tabellone si è concretizzato quello che, domani, sarà il match di cartello della giornata dei quarti di finale. Di fronte il toscano Claudio Grassi, testa di serie numero 2, e il 18enne canadese Filip Peliwo, numero 6 al mondo under 18. Se Grassi non ha avuto problemi contro Capone (chiudendo per 6-4 6-4, come al primo turno), Peliwo è dovuto ricorrere al terzo per avere ragione del solido argentino Monteferrario. Ma alla fine la sua intelligenza tattica e un tennis pulito ed efficace gli hanno consentito di avere la meglio. Per il momento è proprio il canadese, senza nulla togliere ai tre favoriti, la vera attrazione del torneo bergamasco.

INFORMAZIONI UTILI

Il Trofeo Eynard – Memorial Pedroli, Futures maschile da 10 mila dollari di montepremi, si gioca al Tennis Club Bergamo di via Pietro Ruggeri. Il tabellone principale si concluderà sabato 12. In gara 32 giocatori in singolare e 16 coppie di doppio. La manifestazione, diretta da Johnny Carera, è al suo quarto anno di vita. Nelle precedenti edizioni si sono imposti l’austriaco Oswald (nel 2009), lo spagnolo Clar Rossello (nel 2010) e l’italiano Stefano Travaglia (nel 2011). L’ingresso è sempre gratuito. Ulteriori informazioni sul sito www.tennisbergamo.it.

Main draw singolare

2° turno: Linzer (Aut) b. Anagnastopol (Rom) 6-1 6-1, Ehrat (Svi) b. Civarolo 3-6 6-0 6-3, Vanni b. Rondoni 6-2 6-2, Borgo b. Falgheri 1-6 7-6 6-3, Baumann (Ger) b. Torresi 6-1 6-2, Eysseric (Fra)-Groll (Fra), Peliwo (Can) b. Monteferrario (Arg) 6-1 5-7 6-2, Grassi b. Capone 6-4 6-4.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *